Lun, 24 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Xiaomi lancia il nuovo brand Pocophone

[:it]

Il nuovo marchio dell’azienda cinese punta a rafforzare i profitti e le quote di mercato

(Business People) Xiaomi continua la rincorsa nel mondo della telefonia mobile aggiungendo un nuovo tassello alla sua strategia di espansione. Per conquistare ulteriore quote di mercato e farsi largo soprattutto nella fascia media del mercato ha infatti annunciato il lancio del un nuovo sottomarchio Pocophone con la disponibilità immediata del terminale F1.

«La parola “Poco” sta per “un po’”, crediamo, infatti, nel pensiero starting small but dreaming big », ha dichiarato Jai Mani, Head of Product, Poco Global. «Come piccola realtà all’interno di Xiaomi, Pocophone può partire da zero, focalizzandosi su quei prodotti e tecnologie che contano davvero. Questo è il motivo per cui abbiamo realizzato uno smartphone che offre prestazioni incredibili, concentrandosi su innovazioni fondamentali, che possono attrarre gli appassionati di tecnologia».

Pocophone F1: prezzo e caratteristiche
L’F1 incarna appieno la mission del brand, e offre un’esperienza d’uso agile e potente, senza precedenti. Lo smartphone integra la piattaforma top di gamma Qualcomm Snapdragon 845, il sistema di raffreddamento leader di settore LiquidCool Technology e fino a 6GB di RAM e 128GB di memoria interna Universal Flash Storage 2.1 e una batteria a lunga durata da 4000 mAh. Il tutto in linea con la mission di Xiaomi, ovvero rendere disponibili prodotti di notevole appeal a prezzi competitivi. Il nuovo Pocophone sarà infatti disponibile in Italia a partire da 329 euro.

A fianco a questo modello debutta anche la versione F1 Armoured Edition con la scocca posteriore realizzata in Kevlar da DuPont. Il materiale Kevlar è super resistente al calore e ampiamente utilizzato nell’industria aeronautica, militare e ciclistica di fascia alta.

L’annuncio del lancio di Pocophone arriva a pochi giorni dai lusinghieri risultati ottenuti da Xioami nel secondo trimestre del 2018. L’azienda cinese ha registrato ricavi pari a circa 45.235,5 milioni di RMB (6,60 miliardi di dollari), con un incremento del 68,3%. Anche le azioni alla borsa di Hong Kong hanno avuto un rialzo del 4% rispetto al recente prezzo di collocamento dell’IPO.

Secondo i dati di IDC Xiaomi è l’azienda che ha avuto in maggior incremento anno su anno (48,8%), seguita a ruota dagli ottimi risultati fatti registrare da Huawei (+40,9%), meno entusiasmanti invece le performance di Samsung e Apple (-10,4%; +0,7%).[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: