Gio, 20 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Prodotti di farmacia: la tecnologia rende più comoda la distribuzione

[:it]

Robotica e automazione con Simone Farinea, amministratore della Pharmalogic (brand Pharmabox24)

Nella puntata di Pole Position andata in onda il 01 Maggio 2019 alle 20:30 su Sky – canale 821, la nostra Martina Villanova ha intervistato questa nota azienda che opera nelle tecnologie del settore farmacia. Vediamo cosa è emerso.

Pharmalogic nasce nel 2009 dall’incontro di professionisti del settore automazione con farmacisti: obiettivo, individuare e risolvere le esigenze del settore farmacia, settore molto particolare, che richiede altissima automazione, competenza, alto grado di affidabilità.

L’azienda produce e commercializza il marchio commerciale Pharmabox24, un distributore automatico dedicato al canale farmacia, dotato di sistemi d’avanguardia per il controllo e la gestione e la distribuzione di prodotti prevalentemente per il canale farmacia.

Il settore principale è quello della farmacia, appunto, da lì hanno integrato nei sistemi dei software gestionali, dei sistemi di telemetria e telecontrollo tramite sensoristica, robot di movimentazione e controllo tramite delle telecamere poste all’interno.

Il servizio Ritira24 è uno dei fiori all’occhiello dell’azienda, un servizio integrato nel sistema Pharmabox24, che permette il ritiro anche fuori orario di farmacia, di prodotti precedentemente prenotati o comunque non disponibili in farmacia anche comodamente tramite un codice pin.

I punti chiave sono l’altissima tecnologia meccanica, elettronica e software, la capacità di sistemi IOT, in grado di raccogliere una notevole mole di dati audio-video piuttosto che legati alle scelte degli utenti che operano attraverso i distributori automatici, in secondo luogo l’ esportazione in 22 paesi nel mondo, mercati con esigenze diverse e da lì la possibilità di customizzare o sviluppare soluzioni dedicate esclusivamente a determinati mercati.

Grazie a un team di ingegneri suddivisi tra parte meccanica, elettronica e sviluppo software,  l’obiettivo finale è quello dell’eccellenza, della qualità e del portare in alto il made in italy in tutto il mondo!

“Dal futuro ci aspettiamo di individuare e operare in nuovi mercati, non ultimo quello asiatico e sempre più ricerca orientata allo sviluppo della parte ingegneristica dei sistemi”, conclude Simone Farinea.

 

 [:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: