Sab, 18 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Borse Ue e Piazza Affari aprono sotto la parità, Cina vuole ritirare tecnologia straniera

[:it]

Predomina un clima attendista per sapere quali saranno le posizioni della Fed e della BCE, nonché l’esito del voto alle elezioni generali anticipate del Regno Unito e se gli USA applicheranno dazi ulteriori alla Cina

Pechino avrebbe ordinato alle istituzioni pubbliche di rimuovere tutte le apparecchiature e software stranieri entro tre anni. L’evidente finalità di questa mossa è quella di far si che gli acquirenti cinesi utilizzino fornitori di tecnologia domestica ed aumentare la dipendenza della Cina dalle tecnologie fatte in casa. Tale operazione è stata chiamata 3-5-2 perché le sostituzioni delle tecnologie straniere avverrebbero ad un ritmo del 30% nel 2020, del 50% nel 2021 e del 20% l’anno successivo. Gli analisti del broker China Securities stimano che dovranno essere sostituiti 20-30 milioni di componenti hardware, con sostituzione su larga scala a partire dal prossimo anno.

Approfondisci: InvestireOggi[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: