Mer, 01 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Ritenute negli appalti: arriva il DURC fiscale. Quali vantaggi per le imprese?

[:it]

Via libera al DURC fiscale, il nuovo certificato di regolarità fiscale per gli appalti “labour intensive”

Dal prossimo 17 febbraio, appaltatori e subappaltatori devono effettuare le ritenute fiscali e versare le imposte sui redditi di lavoro dei propri dipendenti con F24 separati e senza poter utilizzare l’istituto della compensazione. A sua volta il committente è tenuto a verificare le deleghe di pagamento degli appaltatori e dei subappaltatori, confrontando gli importi versati con quelli comunicati e segnalare eventuali irregolarità all’Agenzia delle Entrate territorialmente competente. Il possesso del DURC fiscale consente di essere esclusi da tali nuovi obblighi: a quali condizioni? Si sblocca il certificato di regolarità fiscale o DURC fiscale salva appalti. E’ stato infatti pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il provvedimento 6 febbraio 2020, n. 54730 con cui è stato approvato lo schema di certificazione dei requisiti previsti dall’articolo 17-bis, comma 5, del D. Lgs. n. 241/1997.

Approfondisci: IPSOA[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: