Ven, 17 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Il coronavirus mette in ginocchio Milano, industriali e lusso ko

[:it]

Con 3 vittime, oltre 150 contagi e 50.000 persone in quarantena in diversi comuni del Nord, l’Italia è il Paese più colpito dal virus in Europa

Lo spread Btp/Buns sale, per Visco il virus può avere un impatto di oltre lo 0,2% sul pil. Dollaro ancora forte in attesa dell’indice Ifo tedesco e di Lagarde (Bce). Banche, titoli del lusso e industriali sotto una pioggia di vendite. Rally dei beni rifugio. Così lo spread tra Btp e Bund tedeschi apre la settimana in rialzo a 145 punti rispetto alla chiusura a quota 134 di venerdì scorso. Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,98%. Dall’Arabia saudita, dove ha partecipato al meeting del G20 dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali, il governatore di Banca d’Italia, Ignazio Visco, ha detto a Bloomberg che il virus potrebbe avere un impatto di oltre lo 0,2% sul pil. L’indice Ftse Mib flette del 3,30% a 23.956 punti con le banche sotto pressione, compresa Intesa Sanpaolo (-4,60% a 2,4055 euro) che ha chiuso filiali in 11 città del nord Italia a causa del coronavirus. Resta sempre alta l’attenzione su Ubi Banca (-5,29% a 4,21 euro) dopo l’offerta lanciata dalla banca guidata da Carlo Messina, offerta rispedita al mittente dal Car. Oggi a Bergamo si riuniscono li azionisti di Ubi riuniti nel cosiddetto “Patto dei Mille” (rappresenta circa l’1,6% del capitale della banca), mentre un terzo gruppo di piccoli investitori bresciani (controllano circa il 7,7%) si riunisce a Brescia per discutere l’ops.

Approfondisci: Milano Finanza[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: