Ven, 21 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Piazza Affari apre in rialzo in attesa della riunione Bce

[:it]

La Banca centrale inglese taglia il tasso di interesse di riferimento di 50 punti per contrastare il coronavirus

Mercoledì positivo per le Borse europee che questamattina aprono in rialzo. L’indice Eurostoxx 50 sale dell’1,73%, a Francoforte il Dax avanza dell’1,32%, a Parigi il Cac40 guadagna l’1,68% e a Londra l’indice Ftse00 segna un +1,40%. Gli investitori attendono con fiducia misure concrete per contrastare l’epidemia a sostegno dell’economia e proprio per questo la Banca centrale inglese, alla vigilia della riunione della Bce, ha tagliato il tasso di interesse di riferimento dallo 0,75% allo 0,25% per contrastare l’impatto dell’epidemia, annunciando anche una serie di misure per aiutare famiglie ed imprese in questo momento così delicato. “La Bank of England ha tagliato i tassi. Ci si può chiedere dell’efficacia di questa misura sui tassi ma la componente chiave dell’annuncio di questa mattina è stata la decisione di dare anche nuovi incentivi alle piccole e medie imprese – ha sottolineato Michael Hewson, Chief Market Analyst di CMC Markets, ci sono anche ipotesi di un meeting del Governing council della Bce in corso, anche se non può essere confermato. Comunque, dopo che la Bank of England ha seguito la Federal Reserve nel tagliare i tassi, ora tutti gli occhi sono per la Bce“.
Le Borse asiatiche invece chiudono in calo per la terza volta in quattro giorni. Chiude pesante Tokyo (-2,27%), ai minimi in 15 mesi, con lo yen però stabile sul dollaro. In rosso anche la Cina con Shenzhen (-1,5%), Shanghai (-0,9%) e Hong Kong (-0,8%). In forte calo Seul (-2,8%) mentre avanza Mumbai (+0,6%). Alcuni investitori continuano infatti a preferire lo yen in questo periodo di stress del mercato. “Data la recente performance della valuta giapponese sembra abbastanza chiaro che possedere lo yen funziona ancora quando i rendimenti obbligazionari stanno diminuendo, la volatilità sta aumentando e la propensione al rischio sta scomparendo“, hanno commentato gli analisti di Societe Generale.

di: Maria Lucia PANUCCI[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: