Sab, 18 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Al via l’accesso ai servizi online della PA con la carta d’identità elettronica

[:it]

Ecco come funziona

Semplificare i rapporti tra utente privato e Pubblica Amministrazione in questo periodo di grande emergenza sanitaria. Con questo obiettivo è stato dato il via all’accesso ai servizi della PA con la carta d’identità elettronica. In pratica tutti i cittadini italiani in possesso della CIE potranno accedere direttamente da casa ai servizi digitali della PA, tra cui quelli previdenziali dell’Inps o sanitari ed anagrafici di Regioni e Comuni. A darne notizia è il Poligrafico e Zecca dello Stato spiegando che il via libera a questa nuova modalità di identificazione 3.0 è stato dato dal ministero dell’Interno. “Vogliamo semplificare il rapporto dei cittadini con la pubblica amministrazione, facilitando le pratiche di quotidiano interesse – spiegano il Poligrafico e il ministero dell’Interno. – La Carta d’Identità Elettronica realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato rappresenta ad oggi un’eccellenza in Europa, unendo interconnessione e sicurezza dei dati personali attraverso l’uso di tecnologie all’avanguardia“.

La CIE, a differenza della carta d’identità tradizionale, è una tessera di forma rettangolare molto simile ad una carta di credito o alla patente. Ma non è soltanto l’aspetto ad essere cambiato: oltre ai dati anagrafici e alla foto digitale, il formato elettronico permette di inserire una serie di informazioni in più, come codice fiscale dell’intestatario, impronte digitali ed estremo dell’atto di nascita. Inoltre si può aggiungere alla memoria del microchip anche la volontà di essere donatore di organi o, ad esempio, la propria tessera elettorale.

Uno degli aspetti più complessi che ruota attorno alla CIE è la procedura di richiesta: per ottenere la carta d’identità elettronica è necessario prenotare il proprio appuntamento al Comune, accedendo al portale online denominato Prenotazioni CIE. Il rilascio non è immediato e bisogna avere pazienza ma, una volta ottenuta, consentirà di inviare documenti e domande alla PA in modo semplice ed immediato.

Per usufruire della nuova modalità di identificazione ai servizi online attraverso la Carta d’Identità Elettronica 3.0, è necessario scaricare l’applicazione dedicata “CIE Id”, attualmente disponibile per Android, ma presto in rilascio anche per dispositivi con sistema operativo iOS. L’utente potrà identificarsi tramite “Entra con CIE”, senza dovere più utilizzare un dispositivo di lettura contactless collegato al computer, ma comodamente attraverso il proprio smartphone.

di: Maria Lucia PANUCCI

 [:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: