Mar, 20 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Istat, la disoccupazione a marzo giù a 8,4%. Boom degli inattivi

[:it]

Differenze di genere tra uomini e donne

Il tasso di disoccupazione a marzo è sceso all’8,4% con un calo di 0,9 punti rispetto a febbraio. A rivelarlo è l’Istat che sottolinea però come nello stesso mese sia aumentata l’inattività mentre l’occupazione è diminuita leggermente. In particolar modo lo scorso mese, il primo del lockdown, si registra una forte diminuzione delle persone in cerca di lavoro (-11,1% pari a -267.000 unità), gli italiani che stanno a casa a non fare nulla tra i 15 e i 64 anni crescono di 301.000 unità, al 35,7%, mentre il tasso di occupazione cala al 58,8%.  “Nonostante l’emergenza Covid l’occupazione ha registrato una sostanziale tenuta, anche per effetto dei decreti di “sostegno all’occupazione“, si legge in una nota.

Rispetto a febbraio 2020– scrive l’Istat – a marzo l’occupazione è in lieve calo e la diminuzione marcata della disoccupazione si associa alla forte crescita dell’inattività. I disoccupati sono diminuiti di 267.000 unità rispetto a febbraio e di 571.000 unità rispetto a marzo del 2019 con un calo tendenziale del 21,1%. La diminuzione dell’occupazione registrata a marzo (-0,1% pari a -27.000 unità) coinvolge sia le donne (-0,2%, pari a -18.000), sia gli uomini (-0,1%, pari a -9.000), portando il tasso di occupazione al 58,8% (-0,1 punti). Anche la forte diminuzione delle persone in cerca di lavoro (-11,1% pari a -267.000 unità) coinvolge sia le donne (-8,6%, pari a -98.000 unità), sia gli uomini (-13,4%, pari a -169.00). Il tasso di disoccupazione scende all’8,4% (-0,9 punti) e tra i giovani al 28% (-1,2 punti)”. 

L’emergenza virus e la difficoltà a raccogliere i dati ha impedito all’istituto di fornire alcuni delle consuete disaggregazioni del dato (tipo di rapporto di lavoro, fasce di età ecc). Se si guarda però al dato di genere, si osserva che l’incremento degli inattivi è molto più marcato tra gli uomini (+191 mila) che tra le donne (+110mila). Allo stesso modo calano in modo più massiccio i disoccupati tra gli uomini (-169 mila) che tra le donne (-98 mila).

di: Maria Lucia PANUCCI[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: