Lun, 13 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Anaf Fire Protection, l’eccellenza italiana nella produzione di estintori

[:it]

Da 40 anni in campo nella protezione contro il fuoco

Qualità, sicurezza e sviluppo costante. Sono questi gli elementi che hanno contribuito al successo della Anaf Fire Protection, un’azienda tutta italiana, leader in Europa nella progettazione e produzione di una vasta gamma di estintori portatili e carrellati per il mercato antincendio, automobilistico e nautico.

L’azienda opera da più di 40 anni, dal 1973 per la precisione, da quando è stata fondata da Yves Anaf che pian piano, anno dopo anno, ha saputo costruire intorno a sé un vero e proprio impero grazie al lavoro di tutta la sua squadra, come lui stesso ama definirla, un team composto da ingegneri, progettisti, tecnici e commerciali cresciuti con l’azienda.

Il principale stabilimento alle porte di Pavia è fulcro di una produzione dal respiro internazionale. L’azienda produce attualmente oltre 4 milioni di pezzi, il 31% è destinato al mercato italiano, mentre il 69% viene esportato all’estero con un fatturato che ha raggiunto oltre i 40 milioni di euro. Viene realizzata una vasta gamma di estintori per ogni esigenza: dai più piccoli per auto ai più grandi per le piattaforme petrolifere.

In totale Anaf Fire Protection serve oltre 1.800 clienti in 70 paesi. Tra quelli più in vista ci sono i colossi nella costruzione di automobili, come Renault, BMW, Peugeot, Citroen e Audi. Dal 2017  l’azienda è diventata anche fornitrice ufficiale di estintori per il costruttore europeo di aeromobili Airbus: un importante traguardo che certifica l’eccellenza di questa realtà.

Caratteristica distintiva di Anaf rispetto ai principali competitor è la produzione verticalizzata: il 95% dei materiali è realizzato internamente e questo consente un controllo diretto sulla qualità, dalle materie prime al prodotto finito e imballato. Non solo. Il gruppo punta molto sull’automazione, pensata per ridurre il gap del costo della manodopera, e sullo sviluppo dei macchinari di produzione, per raggiungere livelli di qualità sempre più elevati. All’interno dell’azienda c’è un team di ingegneri che disegna e realizza gli impianti che servono per produrre gli estintori; la progettazione è integrata tra prodotti e impianti per la loro costruzione. Oltre quindi ad una squadra qualificata, il motivo del successo del gruppo è dovuto anche all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia fatta di produzione di serbatoi in alluminio monoblocco, di stampaggio delle materie plastiche, di saldature automatiche, di linee automatiche di riempimento e di imballaggio, cicli automatici di verniciatura, etc.

Il livello di qualità raggiunto da Anaf è attestato dalle numerose certificazioni conseguite, come la AS/ EN 9100, in riferimento alla qualità aerospaziale, che ha consentito all’azienda di essere selezionata per uso aeronautico. Ci sono poi la IATF 16949 (in fase di completamento) per il settore automobilistico e le norme in tema di salute e sicurezza sul lavoro e tutela ambientale. Oltre a questo l’azienda è presente da tanti anni nei comitati tecnici per le normative sugli estintori in Italia (UNI) e in Europa (CEN).

Di strada dal 1973 ne è stata fatta ma la Anaf Fire Protection non ha intenzione di fermarsi. Tanti sono i progetti che bollono in pentola per il futuro: una nuova linea di produzione e l’utilizzo di materiali innovativi per realizzare estintori sempre più sicuri e all’avanguardia.

 [:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: