Mar, 27 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Regioni, ok del Governo a riaperture dal 18 maggio di bar, ristoranti e parrucchieri

[:it]

Tra giovedì e venerdì attese le linee guida per consentire di riaprire in sicurezza

Negozi, bar, ristoranti, parrucchieri ed estetiste potranno riprendere la propria attività dal 18 maggio. Il tanto atteso via libera del Governo alle Regioni è arrivato al termine della videoconferenza tra i governatori e l’Esecutivo, con al tavolo anche il premier Giuseppe Conte oltre ai ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia. L’intesa permette ai vari territori di agire in autonomia per quanto riguarda le riaperture ma il Governo si riserva la possibilità di intervenire qualora ci sia una nuova impennata dei contagi, con la possibilità di richiudere tutto. Nel caso dovessero esserci nuovi focolai, in sostanza, si attiveranno immediatamente le zone rosse con lockdown selettivi. “Inizia la fase della responsabilità per le Regioni – ha ribadito il ministro per le Autonomie, Francesco Boccia. – Se i contagi andranno giù, potranno riaprire anche altre cose, se i contagi saliranno, dovranno restringere“.

Tra giovedì e venerdì arriveranno le linee guida elaborate dal comitato tecnico scientifico e dall’Inail per consentire alle Regioni di riaprire in totale sicurezza e sempre alla fine di questa settimana sono attesi i primi dati sull’andamento di questa Fase 2.

Soddisfatti i governatori che da giorni erano in pressing sull’Esecutivo. “Le istanze delle Regioni – ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia – sembrano vengano accolte. E’ una sorta di anticipazione dell’autonomia. Se tutto sarà confermato considero proficuo l’esito dell’incontro. Il premier ha dato la possibilità per le Regioni di presentare un programma di aperture per il 18. Il Veneto, con estrema coerenza, presenterà in settimana la ripartenza totale“.

Dello stesso avviso anche il numero uno della Liguria, Giovanni Toti, che su twitter ha scritto: “Il Premier Conte ha accolto la richiesta di autonomia delle Regioni nella gestione della Fase 2, avanzata nei giorni scorsi con una lettera dei governatori indirizzata al Premier. Dal 18 maggio si potranno quindi aprire le attività sotto la nostra responsabilità e in base alle esigenze del territorio. Il Governo farà le sue proposte che verranno integrate da quelle degli enti locali e insieme porteremo avanti il monitoraggio della situazione. Avanti con buon senso! Ripartiamo insieme“.

di: Maria Lucia PANUCCI

LEGGI ANCHE: Fase 2, al via il confronto Stato-Regioni per riaprire il 18 maggio[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: