Mar, 01 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Avvio negativo per le Borse europee

[:it]

Azionario Asia giù dopo il discorso del governatore della Fed

Partenza negativa quest’oggi per le borse europee che lasciano sul terreno oltre l’1 per cento. In apertura il Dax di Francoforte segna una flessione dell’1,12% mentre il Cac40 e il Ftse 100 perdono rispettivamente l’1,28% e l’1,42%.

I mercati si concentrano ancora sull’allarme lanciato ieri dal governatore della Fed Jerome Powell che ha parlato di un outlook sull’economia “altamente incerto“, sottolineando che altri interventi a sostegno dei fondamentali Usa potrebbero essere necessari. Nel frattempo il presidente Usa, Donald Trump, spinge per una ripartenza ed ha affermato che la prudenza di Anthony Fauci, consulente della Casa Bianca, sui rischi di un riavvio troppo anticipato delle attività non è una “risposta accettabile” (leggi qui per saperne di più).

Anche l’Asia è in rosso con l’indice Nikkei 225 che ha chiuso in calo dell’1,74% a 19.914,78 punti. Shanghai cede lo 0,68%, Hong Kong perde -1,29%, Sidney fa -1,39%, Seoul cede -1,16%.

Nel macro in Germania l’inflazione di aprile finale è cresciuta dello 0,4% a livello mensile e dello 0,9% su base annuale ad aprile. I dati sono leggermente superiori alla lettura preliminare e al consenso degli economisti, entrambi al +0,3% su base mensile e al +0,8% su base annua. Inoltre, l’indice dei prezzi al consumo armonizzato è cresciuto dello 0,4% a livello congiunturale e dello 0,8% su base tendenziale.

In tutto questo il dollaro ha guadagnato terreno contro la maggior parte delle valute dell’area Asia-Pacifico poiché gli investitori si stanno rifugiando negli asset sicuri dopo la valutazione pessimistica dell’outlook dell’economia del presidente della Fed. Entrando nel dettaglio dei principali cross, l’euro/dollaro tratta appena sopra 1,08 a 1,0809 (-0,111%), il dollaro/yen è a 106,84 (-0,215%)e il gbp/usd viaggia appena sopra 1,22 a 1,2208 (-0,278%).

Tra le commodity il prezzo del petrolio Brent tratta in rialzo dello 0,69% a 29,39 dollari e quello del Wti avanza dello 0,75% a 25,48 dollari. L’oro quota a 1.723 dollari l’oncia +0,43%.

di: Maria Lucia PANUCCI

 [:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: