Mar, 20 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Boom di richieste Btp Italia. Ordini superiori ai 4 miliardi

[:it]

Nel primo giorno collocamento il titolo anti-Covid fa meglio della precedente edizione

Gli italiani possono comprare titoli di Stato come e quando vogliono. Abbiamo annunciato un’emissione di Btp Italia rivolto a investitori individuali e professionali che per la prima volta avrà una scadenza a 5 anni e un premio che sarà raddoppiato per chi lo tiene fino scadenza – aveva spiegato nei giorni scorsi il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri nelle comunicazioni sull’Ecofin di aprile davanti alla commissione Bilancio e Finanze del Senato. – Ci attendiamo una risposta molto positiva”. Così in effetti è stato, almeno nella prima giornata di lancio che segna una partenza decisamente forte per il Btp Italia che servirà a raccogliere risorse per il contrasto all’emergenza Covid-19. Nel primo giorno del collocamento, dedicato agli investitori retail, il titolo a cinque anni indicizzato all’inflazione e con una cedola minima dell’1,4%, alla chiusura delle contrattazioni, ha raccolto ordini per 4,018 miliardi di euro. L’esordio è stato superiore a quello dell’ultima emissione, datata ottobre 2019, quando il Btp Italia raccolse poco meno di 3 miliardi nel primo giorno e 6,7 miliardi alla chiusura del collocamento.

Il collocamento del Btp Italia è dedicato interamente al pubblico dei risparmiatori retail da oggi fino a mercoledì. E presenta le stesse caratteristiche dei precedenti: cedole indicizzate all’inflazione, più il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nel semestre, rimborso unico a scadenza. A differenze che nel collocamento dedicato agli investitori istituzionali, previsto per la giornata del 21 maggio, ai piccoli risparmiatori non sarà applicato alcun tetto massimo, soddisfacendo interamente gli ordini che perverranno presso gli intermediari.

Il tasso reale annuo definitivo sarà infine comunicato nella mattinata di giovedì Al sottoscrittore all’emissione, come in passato, non verranno applicate commissioni di collocamento mentre sul rendimento del titolo si continuerà ad applicare l’usuale tassazione agevolata sui titoli di Stato, pari al 12,5%.

di: Maria Lucia PANUCCI

 [:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: