Dom, 27 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Le Borse europee partono positive

[:it]

Chiuse Londra e Wall Street per festività

Partenza con il segno più per Piazza Affari e le Borse europee (esclusa Londra, chiusa per festività in occasione del Bank Holiday), proseguendo i guadagni della scorsa ottava. In avvio l’indice Eurostoxx 50 sale dello 0,83%. A Parigi il Cac40 avanza dello 0,76%, a Francoforte il Dax sale dello 0,95%.

Questa mattina i listini asiatici si muovono misti, con Tokyo positiva (+1,64%) in scia alla speranza di un nuovo piano di sostegno da 929 miliardi di dollari (852 miliardi di euro) all’economia contro il Coronavirus, mentre le piazze cinesi scivolano sotto il peso delle tensioni a Hong Kong, che ieri ha visto la più grande manifestazione dallo scoppio della pandemia contro le nuove misure per la sicurezza nazionale decise dal Governo centrale di Pechino. Ancora tensioni Usa-Cina, con lo stesso ministro cinese degli Affari Esteri, Wang Yi che, parlando alla stampa, ha detto chiaramente che la Cina e gli Stati Uniti sono a un passo da una nuova Guerra Fredda.

La seduta odierna sarà probabilmente tranquilla, complice anche la chiusura per festività di Wall Street (per il Memorial Day), che riprenderà regolarmente gli scambi domani.

Dal fronte macro è atteso l’indice Ifo, che misura la fiducia delle imprese tedesche. Intanto, sempre in Germania il pil definitivo del primo trimestre 2020 è stato confermato al -2,2% (era invariato nei tre mesi precedenti) rispetto al quarto trimestre 2019 causa dell’impatto dell’epidemia del Covid-19. Si tratta del maggior ribasso dalla crisi del 2008/2009 (nel primo trimestre 2009 era sceso del -4,7%) e il secondo maggior calo dalla riunificazione della Germania.

Tra le commodities il petrolio è in leggero rialzo: il Brent sale dello 0,31% a 35,24 dollari, mentre il Wti guadagna lo 0,9% a 33,55 dollari. L’oro cede lo 0,45% a 1.727 dollari l’oncia.

Nel valutario il dollaro è poco mosso, senza una direzione precisa, durante la seduta asiatica. Entrando nel dettaglio dei principali cross, l’euro/dollaro tratta appena sotto 1,09 a 1,088 (-0,11%), il dollaro/yen è sopra 107 a 107,70 (+0,08%) e il cambio sterlina/dollaro viaggia a 1,2175 (+0,09%).

Guardando a Piazza Affari, attenzione oggi ad Atlantia, dopo la decisione di rinviare altri investimenti sulla rete autostradale controllata da Autostrade, visti i gravi danni provocati dalle mancate risposte della politica italiana. La società si riferisce alla questione legata ad Aspi e alla revoca della concessione, dopo il crollo del ponte di Genova.

di: Maria Lucia PANUCCI[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: