Mer, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Le Borse europee partono con il segno più

[:it]

In Italia nuove aste per 5 miliardi

Partenza positiva per le Borse europee grazie all’ottimismo per il progressivo allentamento delle restrizioni del lockdown in tutto il mondo. In avvio l’indice Eurostoxx 50 sale di 1 punto percentuale. A Francoforte il Dax guadagna lo 0,84%, a Parigi il Cac40 avanza dell’1,17% e a Londra, che ieri era chiusa per festività, l’indice Ftse100 segna un +1,84%.

Un sostegno arriva anche dagli Usa, dove la società Novavax ha detto che di aver iniziato il primo studio umano del suo vaccino contro il Covid-19. Notizia che ha fatto salire i mercati asiatici, con Tokyo in rialzo del 2,66% tornando sui massimi di marzo a 21.271 punti. In attivo anche Hong Kong (+1,82%), Shanghai (+0,67%) e i future Usa di Wall Street (attorno al +1,5%), che riparte oggi dopo la festività di ieri con la riapertura del floor delle contrattazioni del Nyse (chiuso due mesi fa all’inizio dell’emergenza sanitaria) pur con misure e restrizioni imposte dalle autorità e un numero di trader che per ora è ridotto a un quarto rispetto all’operatività ordinaria.

Intanto in Giappone il primo ministro Shinzo Abe ha dichiarato che lo stato di emergenza del Paese sarà tolto in almeno cinque delle 47 prefetture del Paese.

Segnali positivi arrivano anche dalla Cina che ha cercato di riassicurare Hong Kong, dopo le tensioni dei giorni scorsi a seguito dell’annuncio di una legge sulla sicurezza nazionale di Pechino sulla città (leggi qui per approfondire). Il commissario del ministro degli affari esteri cinese a Hong Kong, Xie Feng, ieri ha detto che la nuova legislazione verrà varata entro giovedì e non toglierà al Paese l’alto livello di autonomia di cui dispone oggi.

Sul fronte macro la seduta in Germania l’indice di fiducia dei consumatori Gfk di giugno è risultato ancora negativo e pari a -18,9 punti, poco sotto le attese del consenso di -18,8, ma in miglioramento rispetto ai -23,4 del mese precedente, nel pieno dell’emergenza del Coronavirus.

In Italia riparte la tornata di aste del Mef dopo il boom di raccolta del Btp Italia della scorsa settimana (vedi qui). In mattinata il Tesoro italiano emette Ctz maggio 2022 tra 3,5 e 4 miliardi di euro e Btpei maggio 2030 tra 500 milioni e 1 miliardo. Nell’attesa lo spread Btp-Bund riparte dai 207 punti della chiusura di ieri (-2,25%).

Nel valutario è in rafforzamento l’euro, con il cambio tra la moneta unica e il dollaro a quota 1,092, +0,17%. Il dollaro/yen è a 107,84, +0,14% e il cross tra sterlina e dollaro quota 1,222, +0,29%.

Tra le commodity, ancora in recupero il petrolio: il Wti segna un +3,4% a 34,38 dollari e il Brent guadagna l’1,94% a 36,22 dollari. L’oro tratta poco mosso a 1.733 dollari l’oncia (-0,12%).

di: Maria Lucia PANUCCI[:]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: