Dom, 27 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Wall Street apre in rosso

Flag hanging on a facade

Anche i listini europei viaggiano a ribasso dopo la fiammata della Bce

A Wall Street i listini sono tutti negativi. Il Dow Jones apre a -0,22%, il Nasdaq a -0,09%. L’attenzione resta rivolta alle tensioni seguite all’uccisione del 46enne afroamericano George Floyd da parte di un poliziotto. Sul fronte macroeconomico, nell’ultima settimana le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione negli Usa sono scese a 1,877 milioni, sostanzialmente in linea con le previsioni degli analisti. 

La fiammata della Bce (leggi qui) dura poco e dopo uno slancio iniziale le Borse europee tornano sotto la parità. A Milano si confermano in territorio positivo i comparti difensivi come utility e farmaceutici: in evidenza Hera, Recordati ed Italgas dopo essersi aggiudicato la gara gas di Belluno. Sul listino milanese, che negli ultimi giorni ha più volte aggiornato i massimi dal 6 marzo, in altalena le banche, a partire da Banco Bpm, Unicredit ed Intesa San Paolo che dopo una breve incursione in territorio positivo sono tornate in rosso. Maglia nera sul Ftse Mib spetta invece ad Atlantia dopo che il premier Giuseppe Conte è tornato ad agitare lo spettro della revoca sulla concessione di Aspi. Pesante anche la Fiera Milano dopo le dimissioni a sorpresa del Ceo Fabrizio Curci, che ieri ha annunciato le dimissioni con efficacia dal cda del 18 giugno. Il gruppo ha attivato il piano di successione al fine di garantire la continuità e stabilità della gestione.

Frena bruscamente anche la corsa del petrolio, dopo che il Brent aveva recuperato la soglia dei 40 dollari al barile. A far scattare le vendite le indiscrezioni che si sono diffuse sul mercato nella seduta di ieri secondo cui sauditi e russi sarebbero pronti a far saltare non solo il pre-incontro atteso per oggi ma anche il meeting vero e proprio. Al centro del conflitto la disciplina delle quote. Il mercato aveva già scontato un prolungamento dei tagli alla produzione in scadenza: senza accordo da luglio tornerebbero sul mercato oltre tre milioni di barili al giorno di greggio.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Streaming e moda: Twitch conquista la passerella
La piattaforma di livestreaming nata con gli eSports si apre a nuovi …
Singapore, arriva il distributore di giochi da tavolo
Si inserisce il denaro e si attende l’erogazione: in vendita 18 giochi …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: