Sab, 26 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Austria, al via un piano di aiuti da 600 milioni per salvare Austrian Airlines

Sostegno anche da Lufthansa

Il governo austriaco, Lufthansa e Austrian Airlines hanno raggiunto un accordo per salvare la compagnia aerea in crisi per il Coronavirus. Il pacchetto di aiuti totale vale 600 milioni: dal gruppo Lufthansa saranno messi a disposizione 150 milioni come conferimento di capitale proprio, la stessa somma arriverà dallo Stato mentre la fetta più grossa, 300 milioni, arriveranno da prestiti bancari da rimborsare entro il 2026. “Gli aiuti finanziari sono finalizzati a sostenere e salvaguardare in maniera sostenibile e a lungo termine Vienna come hub e, di conseguenza, i collegamenti aerei verso l’Europa centrale e orientale (Cee) e le destinazioni a lungo raggio”, si legge in una nota ufficiale. Secondo le Camere dell’economia austriache, 2,7 miliardi di euro in creazione di valore interno, 17.500 posti di lavoro e un miliardo di euro in tasse e imposte sono collegati ad Austrian Airlines e al suo hub di Vienna.

Glia aiuti non saranno fine a se stessi. In cambio del suo contributo la Repubblica austriaca “ha ricevuto impegni a lungo termine e vincolanti nei confronti dell’hub di Vienna, legati a rigorosi requisiti ecologici”. L’intero pacchetto di finanziamenti dipende dagli aiuti di Stato per Lufthansa in Germania, dall’approvazione di tutti gli organi societari e dal consenso della commissione Ue. “Austrian Airlines – ha sottolineato l’amministratore delegato del gruppo Lufthansa, Carsten Spohr – è stata ed è una parte fondamentale della strategia multi-hub perseguita dal gruppo. Grazie a questo pacchetto di salvataggio, in combinazione con le migliori condizioni dei partner del sistema aeronautico austriaco, crediamo di poter ricostruire l’hub di Vienna dopo la crisi e di collegare l’Austria con importanti destinazioni in Europa e nel mondo”.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

G7, Gualtieri si mostra ottimista: “I dati sanitari ed economici italiani sono incoraggianti”
“Diamo supporto ai Paesi più poveri per proseguire il sostegno all’economia” «Al G7 i …
Prometeia, il Pil tornerà ai livelli pre-Covid solo nel 2023
Il 2020 si chiuderà con un -9,6%, l’anno prossimo la ripresa segnerà +6,2% e …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: