Mar, 22 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Le Borse europee aprono in rosso

Giovedì nero per Wall Street che segna la seduta peggiore dal 16 marzo. Contengono i danni le Borse asiatiche.

Il trend dei contagi frena ancora le Borse europee che aprono in rosso. Nei primi istanti di contrattazioni il Dax lascia sul terreno quasi l’1% a 11.860 punti, mentre il Ftse 100 si muove poco sotto la soglia dei 6 mila punti (-1,35%) e il Cac40 di Parigi cede l’1%.

Bagno di sangue ieri a Wall Street: l’indice S&P 500 è scivolato di 188,04 punti (-5,89%), a 3002,10 punti, dopo aver testato un minimo intraday a 2999,49 punti. Il massimo intraday è stato pari a 3.123,53 punti.

Il Nasdaq è capitolato di 527,62 punti (-5,27%), a 9.492,72 punti, appena al di sopra del minimo della sessione, a 9.491,30 punti. Il massimo intraday è stato pari a 9868,02 punti. L’indice Dow Jones è scivolato di 1861,82 punti (-6,9%), a 25.128,13 punti, dopo aver toccato un minimo intraday a 25.082,72 punti e un massimo intraday a 26.294,08 punti.

In generale, il giovedì nero è stato il peggior giorno per i principali indici azionari dal 16 marzo scorso. I mercati hanno scontato le dichiarazioni arrivate mercoledì dalla Federal Reserve che, nel lasciare i tassi invariati nel range compreso tra lo zero e lo 0,25% (leggi qui), ha escluso un rialzo prima del 2022, a causa degli effetti disastrosi della pandemia.

I mercati hanno pagato non solo la Fed ma, in generale, il timore legato ai contagi da coronavirus, che negli Usa hanno superato quota 2 milioni, e che sono tornati a salire in diversi stati, dopo il ritiro delle misure di lockdown.

L’azionario asiatico chiude sotto tono ma limita tuttavia i danni, visti i segnali di ripresa che arrivano dal mercato dei futures Usa oggi. I future sul Dow Jones Industrial Average salgono di 355 punti, indicando un avvio di seduta per il listino in rialzo di 395 punti. Anche i contratti sullo S&P 500 e il Nasdaq-100 preludono a un inizio di sessione positivo per i due indici.

E così l’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso in calo dello 0,75%, a 22.305,48 punti, recuperando terreno dai minimi intraday e rimanendo al di sopra della media mobile a 200 giorni. Borsa di Shanghai in recupero con +0,10%, Hong Kong scende di oltre -1%, Sidney -1,57%; Seoul -2,09%.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Pensioni, Al via la nuova era del “dopo” quota 100
Governo e sindacati cominciano a gettare le basi del nuovo assetto previdenziale …
Regionali, trionfano le riconferme
La partita finisce 3 a 3 tra centrodestra e centrosinistra. Esultano Di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: