Mer, 21 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Banche, la Bce spinge per le fusioni

Ora non serviranno per forza aumenti di capitale

La Bce spinge per le fusioni bancarie in modo da consolidare ancora di più il settore. Il presidente della Vigilanza Andrea Enria è sempre stato chiaro su questo punto, sin dall’inizio del suo mandato. Lo è stato nei tanti interventi pubblici a cui ha partecipato e ieri a Francoforte ha avviato una consultazione che sarà aperta fino a ottobre: nel documento la Bce per la prima volta ha delineato gli indirizzi che saranno adottati in un’aggregazione tra banche. “Una maggiore trasparenza mira a rendere le azioni di supervisione più prevedibili e a evitare percezioni errate delle aspettative“, ha scritto la Vigilanza.

In particolare nel testo sono affrontati tre temi chiave nelle fusioni: capitale, badwill e modelli interni. Il patrimonio è stato a lungo il principale ostacolo al consolidamento ma ora non lo è più. La Bce nel caso della fusione che interessa BancoPopolare e Bpm ha chiesto un aumento di capitale. Il mercato ha poi percepito una severità che ha contribuito a scoraggiare nuove operazioni. Ed ora la Vigilanza ha cambiato linea, chiarendo che una fusione non comporterà necessariamente aumenti di capitale.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Fjord Trends 2020: il futuro è tecnologico e intelligente
1.200 designer e sviluppatori hanno immaginato i trend del futuro Fjord è …
Forbes: ecco le donne più ricche d’America
Imprenditrici, manager, cantanti e attrici: le self-made women sono un esempio per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: