Gio, 24 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Apple, il tribunale Ue annulla la richiesta di Bruxelles

Non dovrà più dare 13 miliardi al Governo irlandese. La Commissione non è riuscita a dimostrare il vantaggio dato alla società con il trattamento fiscale riservato

Il Tribunale dell’Unione europea ha annullato la decisione delle Commissione Ue sui “tax ruling” irlandesi a favore di Apple. Si tratta del braccio di ferro sui presunti aiuti illegali, ben 13 miliardi in sconti fiscali concessi dallo Stato, che il colosso tecnologico dovrebbe restituire al Governo irlandese che però difende il suo regime fiscale e dal 2016 si rifiuta di recuperare il malloppo.

Secondo il Tribunale la Commissione ha sbagliato a dichiarare che la Apple ha avuto un vantaggio selettivo e quindi, per estensione, un aiuto di Stato. «Bruxelles ha concluso erroneamente che le autorità fiscali irlandesi hanno dato ad Apple un vantaggio selettivo avendo consentito loro di non imputare alle loro filiali irlandesi i redditi ottenuti dalle vendite fuori dall’America», si legge in una nota.

Per i giudici la Commissione avrebbe dovuto dimostrare che il reddito rappresentava il valore delle attività realmente portate avanti dalle filiali irlandesi. Inoltre la Commissione non è riuscita a dimostrare errori metodologici nel tax ruling contestato che avrebbe portato ad una riduzione dei profitti di Apple in Irlanda. «Nonostante il Tribunale si rammarichi della natura incompleta e talvolta inconsistente del tax ruling contestato, i difetti individuati dalla Commissione non sono, da soli, sufficienti a provare l’esistenza di un vantaggio», scrive ancora il Tribunale.

Nonostante il ricorso presentato in sede europea contro la decisione della Commissione, Apple nel settembre 2018 aveva comunque provveduto a versare i soldi in un conto bloccato, in attesa del verdetto finale. Ora quei soldi ritornano al mittente dato che il Tribunale Ue ha annullato la decisione di Bruxelles.

Una decisione salutata favorevolmente da Dublino. «Accogliamo con favore la sentenza della Corte europea – ha dichiarato il Ministero delle Finanze irlandese. – Non c’è mai stato alcun trattamento speciale per Apple, tassato secondo le norme in vigore nel Paese».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Atlantia, il CdA approva la procedura “dual track”
Per Aspi si profila o la vendita diretta o la scissione Dual …
Assogestioni, ad agosto la raccolta netta raggiunge quasi i 7 miliardi
Da inizio anno il saldo dell’industria del risparmio gestito ha raggiunto i …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: