Dom, 27 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Privacy, la Corte Ue annulla il Privacy shield: stop al trasferimento dei dati europei in Usa

I giudici sostengono che l’accordo non fornisce ai cittadini europei sufficienti garanzie contro le leggi statunitensi

La Corte di giustizia europea ha annullato il cosiddetto “Privacy Shield”, un accordo cruciale per il trasferimento di dati tra Europa e Stati Uniti, sostenendo che non fornisce ai cittadini del Vecchio Continenti sufficienti garanzie contro le leggi statunitensi in materia di sorveglianza e sicurezza della privacy. Secondo la Corte infatti “ai sensi del regolamento generale sulla protezione dei dati (Gdpr) il trasferimento dei suddetti dati verso un Paese terzo può avvenire, in linea di principio, solo se il Paese terzo considerato garantisce a tali dati un adeguato livello di protezione“.

Si tratta di un duro colpo per quelle multinazionali americane ed europee che proprio sul trasferimento di questi dati, e sul loro utilizzo, fondano buona parte del loro business. La sentenza, ad esempio, potrebbe costringere società come FacebookApple o Google a dover ripensare la propria strategia industriale o ad affrontare costi notevoli per la creazione di centri per la raccolta dati in Europa.

Ma l’annullamento del Privacy Shield è una vittoria per gli attivisti della privacy che da tempo accusano gli Stati Uniti di pratiche invasive di sorveglianza anche sui cittadini europei. 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: AGI

LEGGI ANCHE: Twitter, L’FBI apre un’indagine sull’enorme attacco informatico

LEGGI ANCHE: Apple, il tribunale Ue annulla la richiesta di Bruxelles

Ti potrebbe interessare anche:

Se trovi un diamante è tuo: il parco delle meraviglie negli USA
Il Crater of Diamonds State Park si trova in Arkansas Durante l’ultimo …
Inps, maxi aumento nella retribuzione di Tridico. Ed è bufera
Lo stipendio del presidente raddoppia ed è retroattivo Il presidente dell’Inps Pasquale …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: