Dom, 27 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Lavoro, i professionisti più stressati? Quelli che si occupano di finanza

9 su 10 si dicono costantemente sotto pressione. Seguono chi lavoro nella pubblicità e nel mondo dei media

I lavoratori italiani più stressati sono quelli che stanno nella finanza. Ebbene sì, in questo mondo risultano stressati 9 professionisti su 10. E’ quanto emerge dal sondaggio The Workforce View 2020 – Volume Uno realizzato da ADP, multinazionale leader nell’ambito della gestione delle risorse umane, che ha intervistato circa 32.500 lavoratori a livello globale, 2.000 in Italia, esplorando le opinioni dei dipendenti riguardo alle problematiche attuali sul posto di lavoro e il futuro che si aspettano.

Il primato italiano di quelli che si dicono costantemente sotto pressione va appunto a chi lavoro nella finanza con il 93%, segue con il 90% chi si occupa di pubblicità, pubbliche relazioni, consulenza, servizi commerciali, legale, contabilità, architettura, ingegneria, progettazione di sistemi informatici, e chi lavora nel campo media/informazione (editoria, radio, televisione, cinema) con l’87%.

Non è tutto. Dall’analisi è emerso anche come il 30% dei lavoratori del mondo finanziario faccia almeno cinque ore di straordinari a settimana, il 25% arriva a 10 ore settimanali, il 6% fino a 15 ore mentre il 5% fino a 20 ore. Per quanto riguarda il salario il 45% pensa di essere pagato correttamente per le proprie capacità e esperienza, il 31% pensa di essere sottopagato, il 33% vorrebbe avere più responsabilità, più autonomia e un ruolo più senior, il 7% pensa invece di ricoprire un ruolo per cui non è abbastanza qualificato.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Streaming e moda: Twitch conquista la passerella
La piattaforma di livestreaming nata con gli eSports si apre a nuovi …
Singapore, arriva il distributore di giochi da tavolo
Si inserisce il denaro e si attende l’erogazione: in vendita 18 giochi …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: