Ven, 30 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Bce, per Lagarde le prospettive economiche sono ancora incerte

“Bisogna usare i fondi del Recovery in tempo e per la crescita”

«L’impatto del Coronavirus si sente ancora nella zona euro, le imprese hanno difficoltà, le persone perdono il posto, le prospettive sul futuro restano incerte e la ripresa resta incerta, incompleta e non equilibrata». Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde parlando alla commissione economica del Parlamento Ue. «I consumatori hanno ripreso a spendere ma “restano cauti per l’ansia sul loro lavoro e le prospettive sui salari e l’incertezza pesa anche sui piani di investimento delle imprese», ha aggiunto. 

Le ultime proiezioni della Bce prevedono un calo del Pil dell’8% nel 2020 con un rimbalzo poi del 5% nel 2021 e del 3,2% nel 2022. «Il Pil dell’area dell’euro dovrebbe riprendersi ai livelli pre-crisi solo alla fine del 2022 – ha aggiunto – ma la forza della ripresa resta fortemente dipendente dall’evoluzione della pandemia e dal successo delle politiche di contenimento. La crisi della sanità pubblica continuerà a pesare sull’attività economica e pone rischi al ribasso per le prospettive economiche». Ecco allora che secondo Lagarde in questo contesto gli schemi di sostegno al lavoro e le garanzie nazionali sui prestiti bancari rimangono fattori di fondamentale importanza per ridurre l’incertezza e attenuare l’impatto della pandemia. «Le misure di politica monetaria prese da marzo hanno fornito sostegno cruciale alla ripresa economica – ha spiegato. – Senza di esse avremmo una contrazione più profonda e una riduzione dell’inflazione più severa. Perciò nell’ambiente attuale di elevata incertezza il board dei governatori resta pronto ad aggiustare i suoi strumenti, in modo appropriato, per assicurare che l’inflazione vada verso l’obiettivo in modo sostenuto, in linea con il suo impegno alla simmetria».

E in questo scenario fondamentale è il Recovery Fund che secondo Lagarde può essere il “game changer” di cui l’Europa ha bisogno, in termini di modernizzazione, resilienza e prosperità.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

ECommerce, arriva l’accordo tra Shopify e TikTok
L'obiettivo è aumentare la base clienti e vendere i prodotti tramite video …
Cinema, ecco quanto costano le chiusure
Il settore era già in difficoltà, si prevede un calo di 64 …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: