Ven, 30 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Rifle&Co: chiude uno dei simboli del made-in-Italy

La storica azienda di jeans e moda casual non ha retto la pandemia

Rifle & Co, l’azienda della famiglia Fratini nata nel 1958 e divenuta famosa soprattutto per i suoi blue jeans, dichiara fallimento.

Dopo gli anni d’oro in cui è stata uno dei simboli della qualità del made-in-Italy nel mondo e la lunga crisi che è seguita in tempi più moderni, la pandemia da Coronavirus ha dato il colpo di grazia alla storica azienda di Barberino di Mugello. A nulla sono serviti i fondi esteri ricevuti nel 2017: la Rifle ha chiesto per i dipendenti la cassa integrazione durante il lockdown e infine il tribunale di Firenze ne ha dichiarato il fallimento.

Fra la sede e i negozi sparsi in tutta Italia ci sono attualmente 96 dipendenti e le associazioni sindacali si sono attivate «Sarebbe riduttivo – spiegano i sindacalisti – addebitare la crisi aziendale solo alla pandemia». E poi aggiungono: «cercheremo di verificare tutte le possibilità di salvaguardia occupazionale qualora ci fossero manifestazioni di interesse per il marchio e quindi per l’attività aziendale».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Piazza Affari chiude luglio in ribasso
Spiccano Eni e Leonardo, in affanno Enel e Saipem Piazza Affari chiude …
Cnh Industrial festeggia il bilancio trimestrale: +60% per l’utile netto
Nel 2021 previsti ricavi di vendita in crescita tra il 24% e …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: