Mer, 08 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

App di contact tracing nel mondo: bene Germania e Australia

L’Italia al terzo posto: buona la percentuale di utilizzo ma occorre migliorare

A partire da marzo 2020 nel mondo si è cominciato a parlare delle applicazioni di contact tracing, necessarie per tracciare i contagi e tenere sotto controllo la curva di esposizione.

A giugno in Italia è stata lanciata Immuni, che benché sia considerata un tassello fondamentale per arginare il Coronavirus, non ha avuto il successo che ci si poteva aspettare. Ad oggi l’hanno scaricata 6,6 milioni di cittadini, circa il 17% degli smartphone appartenenti a persone che abbiano superato i 14 anni di età.

Secondo l’osservatorio americano Sensor Tower, che ha fatto un’analisi e stilato una classifica di queste app, il paese dove al momento si registrata la più alta percentuale di download è l’Australia. Il 28% della popolazione ha installato CovidSafe. Al secondo posto si inserisce la Germania che registra il 21,6% di tedeschi che hanno scaricato Corona Warn.

L’Italia guadagna un discreto terzo posto, molto meglio rispetto a StopCovid in Francia che ha una percentuale di utilizzo del 5%.

Fuori dall’Europa si registrano il 7% in Giappone e Perù, 6% in Arabia Saudita, 2,3% l’Indonesia. Si sfiora lo zero in Thailandia, Vietnam e Filippine.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Caro-bollette, i big dell’energia al tavolo con i consumatori. E’ la prima volta
Le società leader dell’energia in Italia ed i consumatori si confronteranno il …
Smart working nel privato, accordo raggiunto tra Governo e parti sociali
Ecco il protocollo per il settore privato: dal riposo agli straordinari Arrivano …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: