Gio, 29 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Effetto lockdown sui conti pubblici: buco da oltre 56 miliardi di euro

Unimpresa: “Nelle casse dello Stato dovrebbero arrivare 785 miliardi, con un crollo del 6,7%, rispetto agli 849 miliardi del 2019”

Un buco da oltre 56 miliardi di euro. E’ questo l’effetto lockdown sulla nostra economia stimato dal Centro studi di Unimpresa che ha elaborato i dati contenuti nella Nadef. Quest’anno nelle casse dello Stato dovrebbero arrivare 785 miliardi, con un crollo del 6,7%, rispetto agli 849 miliardi del 2019. 

A farne le spese sono soprattutto i consumi. Il gettito legato all’Iva (la tassa sugli acquisti) dovrebbe scendere di oltre 10 miliardi mentre le imposte dirette (tra cui quelle sui redditi da lavoro e societari) dovrebbero scendere di 41,7 miliardi, da 516 miliardi a 474 miliardi, con una riduzione dell’8%. 

Nel dettaglio, le entrate tributarie dovrebbero calare, alla fine di quest’anno, rispetto al 2019, da 516,6 miliardi a 474,9 miliardi, con una diminuzione di 41,7 miliardi (-8,1%). Calo complessivo di 17,01 miliardi (-7,0%), da 241,9 miliardi a 224,9 miliardi, per i contributi sociali; quelli effettivi dovrebbero scendere di 17,1 miliardi (-7,2%), mentre quelli figurativi dovrebbero aumentare di 130 milioni (+3,1%), da 4,2 miliardi a 4,3 miliardi. È poi previsto un calo di 1,4 miliardi (-1,8%) per le altre entrate correnti, da 80,6 miliardi a 79,1 miliardi, mentre le entrate non tributarie dovrebbero crescere di 3,9 miliardi (+143,9%), da 2,7 a 6,6 miliardi.

Pesanti le accuse al Governo da parte del segretario generale di Unimpresa, Raffaele Lauro. «L’emergenza sanitaria, che ha cagionato una drammatica crisi economica, di cui non si conoscono ancora a fondo i confini, è stata gestita nel peggiore dei modi dal Governo – ha detto. – Tutti gli interventi normativi e le decisioni assunte, sia dal premier che dai singoli ministri, sono stati improntati all’approssimazione e all’improvvisazione. Di questa incapacità gestionale ne faranno le spese tutti i cittadini e le imprese, sia direttamente che indirettamente, a causa degli effetti negativi sulle finanze dello Stato».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Le Borse europee tentano il rimbalzo ed aprono positive
Attenzione alle riunione della Bce e alle dichiarazioni della Lagarde. Da seguire …
ECommerce: la Cina copre il 50% delle vendite online mondiali
Alibaba e il Singles Day i must digitali cinesi La Cina è …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: