Mer, 29 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Le Big Tech alla riconquista di New York

Da Amazon a Google, passando per Facebook e Apple: l’espansione nella Grande Mela

Le quattro Big Tech per eccellenza, Amazon, Apple, Facebook e Google in questo periodo di post lockdown stanno ripopolando Manhattan, la zona più ricca di New York, con nuovi uffici e una corposa migrazione di dipendenti.

Secondo il New York Times più di 2.600 dipendenti delle grandi aziende tecnologiche si sono spostati a New York nel 2020: 22 mila persone che lavorano in città per queste aziende.

È un valore importante perché la pandemia di Coronavirus e il successivo utilizzo massiccio dello smart working hanno svuotato la maggior parte degli uffici fin dallo scorso marzo, con conseguenze impattanti sull’economia locale in particolar modo nei settori della ristorazione.

Google e Amazon stanno costruendo dei campus aziendali con una rapidità che da fiducia alla città: «sappiamo che il talento attrae i talenti – ha spiegato Ardine Williams, vicepresidente per lo sviluppo della forza lavoro di Amazone crediamo che l’energia creativa di città come New York continuerà ad attrarre diversi professionisti da tutto il mondo».

Amazon ha pagato un miliardo di dollari per l’edificio Lord & Taylor sulla Fifth Avenue, Facebook ha affittato uffici a Manhattan per triplicare la sua forza lavoro locale compreso l’ex complesso James A. Farley Building vicino alla Pennsylvania Station, e Apple si sta espandendo in una torre Art Deco del 1923 vicino al Madison Square Garden.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA

Ti potrebbe interessare anche:

Innovazione, femminile singolare: il premio GammaDonna incorona le imprenditrici italiane più promettenti
Fisica particellare, gestione idrica e biotecnologia, ma anche produzione di pellami, di …
Raikkonnen, venduta all’asta la McLaren per quasi due milioni
Si è tenuta lo scorso 17 settembre All'asta di RM Sotheby's di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: