Ven, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Gualtieri assicura: “fino a 350 mila aziende colpite da restrizioni otterranno i ristori”

“Lavoriamo per dare gli indennizzi entro metà novembre”

«Stiamo lavorando per erogare entro la metà di novembre gli indennizzi previsti dal Dpcm, forse persino entro l’11 novembre, perché ci sarà lo stesso meccanismo già autorizzato per il vecchio fondo perduto. Quindi tutti quelli che hanno già fatto domanda per questi contributi lo riceveranno in automatico». Le promesse arrivano dal ministro dell’economia Roberto Gualtieri che, in una intervista al Tg1, sottolinea che la quota erogata sarà superiore rispetto alla precedente. «Daremo un indennizzo superiore questa volta di quello ricevuto la volta scorsa – ha spiegato. – Sappiamo che anche i mesi scorsi sono stati mesi difficili e quindi sarà una quota un po’ superiore a quella dell’altra volta».

Secondo i calcoli del ministro sono 300-350.000 le aziende interessate ai ristori. «Sappiamo di chiedere un sacrificio importante e necessario a contenere il virus e quindi per tutti costoro ci saranno questi indennizzi che sono solo una parte delle misure – ha specificato. – Avremo poi per tre mesi il credito di imposta sugli affitti, l’eliminazione della rata Imu e poi naturalmente la cig per i lavoratori e l’indennità di 1.000 euro per i collaboratori. Per quelli che non hanno fatto domanda o con fatturato superiore ai cinque milioni di euro che inseriamo ci sarà una domanda da fare e quindi ci sarà qualche settimana in più per avere l’erogazione che comunque sarà entro l’anno. Mentre per chi ha già fatto domanda in precedenza sarà facile ottenere gli indennizzi,. in quanto questi verranno erogati automaticamente».

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Emergenza Covid: Friuli, Umbria, Emilia Romagna, Puglia e Marche diventano gialle da domenica
Campania, Valle D'Aosta e Toscana passano ad arancione. Stessa sorte da oggi …
Mascherine, maxi inchiesta a Roma: quattro indagati per traffico di influenze illecite e ricettazione
Nel mirino anche Francesca Immacolata Chaouqui, già coinvolta nella vicenda Vatileaks Traffico di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: