Mer, 02 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Mef, giù le entrate tributarie nei primi 9 mesi del 2020

Il gettito è pari a 303.498 milioni di euro

I primi 9 mesi dell’anno si sono chiusi con entrate tributarie in calo: 303.498 milioni di euro, segnando una riduzione di 21.327 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-6,6%). A comunicarlo è il ministero dell’Economia, precisando che il calo del gettito riflette “sia il peggioramento congiunturale sia gli effetti delle misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria“. Dopo l’andamento positivo registrato nel primo bimestre dell’anno (+5,4%) legato, in particolare, alla dinamica favorevole dei versamenti dell’imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze e di quelli dell’imposta sostitutiva dovuta sulle forme pensionistiche complementari e individuali, nei mesi successivi la diminuzione del gettito delle entrate tributarie è stata influenzata dagli effetti dei vari interventi normativi che hanno disposto la sospensione di versamenti tributari e contributivi.

Nel periodo gennaio-settembre 2020, le imposte dirette ammontano a 176.580 milioni di euro, con un incremento di 2.123 milioni di euro (+1,2%) rispetto allo stesso periodo del 2019. Il gettito IRPEF si è attestato a 136.671 milioni di euro con una diminuzione di 2.563 milione di euro (-1,8%). L’andamento delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato e sui redditi di lavoro antonomo mostra rispettivamente una flessione del 7.0% e del 7,8%, mentre le ritenute sui redditi dei dipendenti del settore pubblico registrano un incremento pari al 4,1%. L’IRES mostra un incremento di 1.781 milioni di euro (+10,8%).

Le imposte indirette ammontano invece a 126.918 milioni di euro con una diminuzione di 23.450 milioni di euro (-15,6%). Il notevole calo è imputabile principalmente alla riduzione dell’IVA (-12.625 milioni di euro pari a -13,7%) e in particolare alla componente scambi interni (-9.693 milioni di euro pari a -11,8%), per effetto del rinvio dei versamenti dell’IVA. Il gettito dell’IVA sulle importazioni registra nel periodo un calo pari a -2.932 milioni di euro (-28,1%).

Ancora in picchiata le entrate relative ai “giochi” che ammontano, nei primi nove mesi 2020, a 7.490 milioni di euro (-4.043 milioni di euro, -35,1%).

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Banche, rapine in calo: -56,4% dal 2019
Nessun colpo in Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Molise e Valle d’Aosta Calano …
Moody’s, l’outlook rimane negativo per tutte banche europee nel 2021
Tutto questo a causa dell'effetto Covid su ripresa economica, redditività e qualità …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: