Ven, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Effetto Covid su Trenitalia: da marzo perso un miliardo e mezzo di euro

Dopo Italo anche questa società riduce i collegamenti per una domanda inferiore

Trenitalia da marzo ha perso un miliardo e mezzo di euro a causa del Covid e fino a fine anno, con le nuove misure restrittive, si arriverà ad un buco di due miliardi. A fare i conti con la crisi generata dalla pandemia è stato l’ad Orazio Iacono, in occasione di un’audizione alla Camera. «Le previsioni per il futuro sono difficili – ha spiegato. – Con la domanda che sta calando dobbiamo rivedere l’offerta di treni Frecce, pur mantenendo i collegamenti essenziali per la mobilità del Paese».

Iacono ha riferito che ad inizio ottobre le richieste di viaggi avevano subito una riduzione pari al 65% rispetto allo stesso periodo del 2019 mentre ora il calo è arrivato ad essere dell’80%. «Per questo – ha aggiunto – è stata operata una riduzione di 28 collegamenti, che equivale ad avere in circolazione ad oggi 190 Frecce, che corrispondono al 67% dell’offerta pre-Covid». 

Ed i tagli proseguiranno. Iacono ha infatti annunciato che a partire dalla prossima settimana saranno soppresse altre 50 corse, per arrivare al 14 novembre con altrettante riduzioni che porteranno alla circolazione di 78 Frecce al giorno, che corrispondono a circa il 28-30% dell’offerta pre-Covid.

 di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

LEGGI ANCHE: Italo si ferma per il Covid

Ti potrebbe interessare anche:

Emergenza Covid: Friuli, Umbria, Emilia Romagna, Puglia e Marche diventano gialle da domenica
Campania, Valle D'Aosta e Toscana passano ad arancione. Stessa sorte da oggi …
Mascherine, maxi inchiesta a Roma: quattro indagati per traffico di influenze illecite e ricettazione
Nel mirino anche Francesca Immacolata Chaouqui, già coinvolta nella vicenda Vatileaks Traffico di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: