Sab, 25 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Istat, vendite al dettaglio in calo a settembre

Vola il commercio online

Il terzo trimestre del 2020 si chiude con una variazione congiunturale ampiamente positiva (+13,9%), grazie alla crescita delle vendite dei beni non alimentari, per i quali si registra un recupero, sebbene parziale, rispetto alle forti flessioni osservate nei primi due trimestri dell’anno. Su base annua, però il bilancio dei primi 9 mesi dell’anno è ancora negativo, sia per i prodotti non alimentari sia per il totale delle vendite. A dirlo è l’Istat.

Guardando al solo dato di settembre, l’ultimo mese del trimestre, le notizie non sono positive dato che i consumi tornano da essere deboli rispetto ad agosto. In particolare le vendite al dettaglio hanno segnato a settembre un -0,8% rispetto al mese precedente (ad agosto erano balzati di oltre l’8%). A scendere sono state le vendite dei beni non alimentari (-1,3%) mentre quelle dei beni alimentari sono rimaste sostanzialmente stazionarie (invariate in valore).

Su base tendenziale, si registra un aumento delle vendite dell’1,3%. Considerando le diverse forme distributive, si conferma la moderata crescita tendenziale della grande distribuzione (+1,4%), mentre permane negativa quella dei piccoli negozi (-0,3%). Resta sempre fortemente dinamico il settore del commercio elettronico che balza ad un +24,9%.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Record al femminile, Frida Khalo in asta a 30 milioni
L'ultima opera in asta da Sotheby's a New York L'ultimo autoritratto realizzato …
Smartphone usati, il mercato vale 1,4 miliardi di euro
La compravendita di seconda mano nel settore dell'elettronica genera un business da …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: