Lun, 21 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Poste Italiane, confermata nel Dow Jones Sustainability World Index

Un traguardo prestigioso per l’azienda

Poste Italiane ha confermato la sua presenza all’interno sia del Dow Jones Sustainability World Index, sia dell’ancor più selettivo Dow Jones Sustainability Europe Index: un traguardo prestigioso, reso ancora più importante dal fatto che sono state numerosissime le aziende a partecipare, e dall’adozione di criteri sempre più stringenti sia in termini di valutazione economica, sociale e ambientale.

Gli indici di sostenibilità di Down Jones sono tra i più prestigiosi a livello internazionale. Il Dow Jones Sustainability World Index traccia le performance del top 10% delle 2.500 maggiori aziende quotate all’interno del S&P Global Broad Market Index, il principale punto di riferimento globale in materia di sostenibilità. Il Dow Jones Sustainability Europe Index invece traccia la performance del top 20% delle 600 maggiori aziende del continente europeo. «Il successo ottenuto oggi, con un netto miglioramento della performance, è frutto del percorso pluriennale intrapreso dal Gruppo – ha sottolineato l’amministratore delegato di Poste Matteo Del Fante – che ha portato ad integrare la sostenibilità a tutti i livelli aziendali, con l’obiettivo di creare valore condiviso per il Paese e per i nostri stakeholder».

Secondo il Condirettore Generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco, la conferma della presenza dell’azienda negli indici è un premio per il continuo impegno nella corretta gestione dei rischi e delle opportunità legate alle tematiche ambientali. «Dare concretezza al concetto di sostenibilità attraverso una strategia chiara e condivisa – ha spiegato – assume particolare importanza soprattutto nel difficile contesto attuale caratterizzato dalla pandemia globale».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Banche, JP Morgan acquisisce Nutmeg per un miliardo di dollari
L'obiettivo è crescere nei servizi digitali e tenere il passo delle challenger …
P.a., si contano 3,2 milioni di dipendenti, ai minimi da 20 anni. L’età media è 50 anni
La nostra pubblica amministrazione è carente di personale ed è anziana. Bisogna …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: