Ven, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Anci, Conte: “Prepariamoci ad un Natale sobrio”

“Niente veglioni e abbracci ma possiamo scambiarci i doni”

«A Natale dobbiamo già predisporci a passare le festività in modo più sobrio: veglioni, festeggiamenti, baci e abbracci non è possibile. Al di là delle valutazioni scientifiche occorre buonsenso». Il monito questa volta non arriva da esperti o scienziati ma direttamente dal premier Conte che, in occasione del suo intervento all’assemblea dell’Anci, ha invitato tutti gli italiani a comportarsi in modo responsabile, facendo dei sacrifici anche durante il periodo delle prossime festività. «Una settimana di socialità scatenata significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva, in termini di decessi, stress sulle terapie intensive. Non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo prepararci a un Natale più sobrio, anche se pensiamo ci si possa scambiare doni e permettere all’economia di crescere», ha aggiunto.

Gli ha fatto eco il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia che sempre all’assemblea Anci ha detto: «Sappiamo che c’è l’aspettativa di tanti operatori che hanno dato un contributo importante in questi mesi, di ripartire. Però dobbiamo tenere duro in queste settimane perché più saremo rigorosi adesso, più metteremo in sicurezza il Paese, prima ripartiremo. Siamo convinti di potercela fare e possiamo parlare del futuro che il Paese avrà nel 20121 avendo come stella polare sempre e comunque il rafforzamento del nostro ruolo in Europa».

Sul Recovery Fund, altro tema caldo, il presidente ne ha approfittato per togliersi un sassolino dalla scarpa. «Oggi è stata pubblicata con grande evidenza su un quotidiano una fake news: l’Italia in ritardo sul piano di resilienza. Abbiamo verificato e quella notizia non viene neppure da Bruxelles, è stata inventata di sana pianta – ha spiegato. – Le nostre linee guida sono state convalidate e condivise anche da un passaggio parlamentare. Lavoriamo già con la commissione, settimanalmente, per la definizione dei progetti. Ieri sera sino alle 11 abbiamo avuto una riunione interna per definire la struttura normativa che consenta di garantire che il piano abbia rapida attuazione».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

LEGGI ANCHE: Recovery Fund, Gualtieri si dice fiducioso e spera in un accordo a dicembre

Ti potrebbe interessare anche:

Dpcm Natale in arrivo: ecco cosa si potrà fare a partire da domani
Ecco tutte le misure previste. Conte: "sarà un Natale diverso ma non …
Eredità: storia del francese che ha fatto testamento per i gatti dell’Ermitage
Una somma di denaro che non è stata dichiarata e dovrà essere …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: