Ven, 17 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Recovery Fund, Gualtieri si dice fiducioso e spera in un accordo a dicembre

“Non vedo questioni insolubili”

«E’ in corso la procedura negoziale ma al di là della fisiologica divergenza tra Consiglio e Parlamento, il negoziato in corso non sembra indicare questioni particolarmente insolubili e quindi le previsioni di avere un accordo per adozione del RRF alla plenaria del 14 dicembre è molto concreta». A mostrarsi così fiducioso è il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, nel corso di un’audizione al Senato sull’ultimo vertice Ecofin.

«Tutta l’Europa ha bisogno che Next Generation Eu parta e anche per questo sono fiducioso che questa situazione verrà superata» ha detto ancora Gualtieri, commentando la minaccia di veto di Ungheria e Polonia sull’accordo per le risorse proprie legato al regolamento sul rispetto dello stato di diritto, a cui si è aggiunta adesso anche la Slovenia (leggi qui).

E proprio in merito all’atteggiamento dei tre Paesi ha commentato: «E’ doppiamente improprio da un punto di vista di merito perché il compromesso sul testo del rispetto dello stato di diritto è equilibrato ed in linea con i trattati europei. Ma anche dal punto di vista istituzionale perché trasferisce una posizione interna ad una procedura ordinaria, con maggioranza qualificata, all’interno di un’altra procedura che non ha niente a che fare. E si trasferisce in un veto sulle risorse proprie. E’ una posizione sbagliata e auspichiamo che venga superata per ovvie ragioni»

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Lavoro, le imprese ricercano personale: oltre 526 mila le assunzioni previste a settembre
Nel trimestre settembre-novembre le imprese hanno in programma di assumere 1,5 milioni …
Istat, nel secondo trimestre calano i fallimenti e aumentano le nuove attività
Gli esercizi ricettivi e di ristorazione pagano il prezzo più alto della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: