Mer, 29 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Anche Danone subisce l’effetto Covid: l’azienda taglierà fino a 2.000 posti di lavoro

I risparmi previsti, intorno a un miliardo entro il 2023, saranno in parte reinvestiti per alimentare le opportunità di crescita

Anche il colosso alimentare Danone è finito sotto le maglie stringenti del Covid. L’azienda ha infatti annunciato fino a duemila tagli di posti di lavoro a livello mondiale come parte di un piano di riorganizzazione che punta a risparmiare un miliardo di euro entro il 2023 per contrastare gli effetti della crisi Covid. Il piano, battezzato Local First, prevede una organizzazione locale per zone e non più per categorie, in modo da essere il più vicino possibile ai singoli mercati. I risparmi previsti saranno in parte reinvestiti per alimentare le opportunità di crescita.

Danone riconferma inoltre la sua ambizione a medio termine di raggiungere un aumento dei ricavi dal 3% al 5% a parità di redditività. Viene anche confermata la guidance per il 2020, che prevede un margine operativo ricorrente del 14% per l`intero anno e 1,8 miliardi di euro di free cash flow, nonostante le condizioni di mercato più difficili nel quarto trimestre, create da nuove ondate di restrizioni e chiusure per il Covid-19.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Innovazione, femminile singolare: il premio GammaDonna incorona le imprenditrici italiane più promettenti
Fisica particellare, gestione idrica e biotecnologia, ma anche produzione di pellami, di …
Raikkonnen, venduta all’asta la McLaren per quasi due milioni
Si è tenuta lo scorso 17 settembre All'asta di RM Sotheby's di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: