Sab, 16 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Recovery Plan, la bozza è stata consegnata al premier Conte

Risorse raddoppiate per la Sanità. Privilegiati tutti i progetti a favore del lavoro, delle donne, dei giovani e del Sud

Dopo lo stallo dei giorni scorsi si fanno dei passi ulteriori per ottenere i tanto agognati soldi europei che dovrebbero aiutare l’Italia ad uscire dalla crisi pandemica. Il ministro dell’Economia Gualtieri ha finalmente consegnato al premier Conte il Recovery Plan, la bozza riveduta e corretta dal Tesoro che tiene conto delle proposte della maggioranza. 

Nella nuova versione sono raddoppiate le risorse per la Sanità: ora sul piatto ci sono circa 18 miliardi dai 9 inizialmente previsti. Gli altri capitoli di spesa rivisti in aumento sono infrastrutture sociali, istruzione e cultura. Saranno poi privilegiati tutti i progetti a favore del lavoro, delle donne, dei giovani e del Sud.

Quanto alla ripartizione sembra che la nuova bozza punti al 70% di risorse dedicate agli investimenti e sui progetti aggiuntivi che non sono già inclusi nella finanza pubblica e puntano ad accelerare la crescita. Tali progetti dovrebbero ammontare a circa 125 miliardi e verrebbero finanziati con sovvenzioni europee a fondo perduto per circa 68 miliardi, il resto con i prestiti, che impattano sul deficit.

Conte ha annunciato che la bozza del Recovery plan sarà esaminato in Cdm. «A breve – ha spiegato – ci ritroveremo con tutte le forze di maggioranza per operare una sintesi complessiva, che valga a selezionare gli investimenti e le riforme più utili a modernizzare il Paese. I 209 miliardi che arriveranno dall’UE sono risorse ingenti ma devono essere ben ponderate. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza punterà con ancora maggior decisione sugli investimenti, soprattutto quelli ad alto impatto sulla crescita, sulla trasformazione dei settori e sulle filiere innovative. Maggiori risorse saranno destinate, in particolare, alla salute, ai giovani, al terzo settore, agli asili nido e alle persone con disabilità».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Pfizer, il piano per ridurre il ritardo nella consegna
L'annuncio: "torneremo al calendario iniziale di distribuzione dal 25 gennaio" Dopo le …
Cgia, con i ristori la copertura per le perdite è del 7%
Sono 29 miliardi a fronte di 432 miliardi di mancati incassi Secondo …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: