Mar, 19 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Parler, il Twitter di destra: dopo Apple, arriva la rimozione da Amazon e Google

Dopo il ban definitivo da Facebook e Twitter, Trump si era rifugiato su questo social

Parler è definito il Twitter della destra: si tratta di una piattaforma social senza censura su cui nei mesi scorsi si erano spostati molti dei seguaci del presidente uscente, compresa la figlia Ivanka. Il nuovo social network, fondato da John Matze e Jared Thomson in Nevada nel 2018, si presenta come “la piazza del mondo” e come slogan promette la libertà di espressione assoluta, senza controllo sulle parole utilizzate e senza quindi rischio di ban o di espulsione. Nelle scorse settimane si sarebbero riuniti su Parler soprattutto sostenitori di Trump, conservatori, cospirazionisti ed estremisti di destra.

Tuttavia non sembrerebbe esser stata una soluzione, almeno non per Donald Trump, perché sia Apple, sia a seguire Amazon e Google hanno rimosso l’applicazione dai loro store, rendendola di fatto introvabile. Le Big Tech hanno spiegato che le motivazioni dietro la rimozione sono legate al fatto che l’applicazione Parler «non ha preso le misure necessarie ad affrontare i discorsi di odio». Nella giornata di ieri Apple è intervenuta per ribadire che non darà spazio a violenza e illegalità sulla propria piattaforma. Oggi, secondo quanto riferito dalla Bbc, Amazon si è unita al blocco spiegando di aver trovato 98 post che incoraggiano alla violenza.

Parler dovrà trovare un nuovo server di web hosting entro domenica sera o scomparirà dalla rete.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Patente, proroga delle scadenze per il rinnovo al 30 aprile 2021
Sono previsti dei posticipi anche per la validità dei fogli rosa e …
Reddito di cittadinanza, ecco come avere la carta acquisti da 480 euro
Vediamo tutti i requisiti per accedere al bonus La carta acquisti Inps, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: