Gio, 21 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Trasporto aereo, Norwegian Air dice addio ai voli intercontinentali low cost

E taglia 2.600 posti di lavoro a causa della crisi

Norwegian Air chiude l’era dei voli intercontinentali a basso costo. Il terzo vettore low cost europeo, dopo l’irlandese Ryanair e la britannica EasyJet, ed il primo a coprire le tratte tra il Vecchio Continente e l’America a tariffe contenute, ha annunciato oggi il taglio del settore lungo raggio, che aveva base nell’aeroporto di Gatwick, a Londra, e di 2.600 posti di lavoro, inclusi 1.100 fra piloti e assistenti di volo basati nell’hub londinese.  Lo stop avviene meno di 8 anni dopo dal primo volo intercontinentale a basso costo da Oslo per New York il 30 maggio 2013.

Il Coronavirus è solo l’ultima stangata per la compagnia norvegese. I conti avevano già iniziato a vacillare da tempo, a causa anche dell’alto indebitamento (oltre 7 miliardi di euro) per comprare o noleggiare i nuovi Boeing 787 Dreamliner (per i voli intercontinentali) e i 737 Max per le rotte brevi e medie. Nel nuovo business plan il rilancio è basato su 50 aerei nel 2021, tutti a corridoio singolo, e su collegamenti che non lasciano i confini europei.

La decisione dei vertici di Norwegian Air di fermare le rotte intercontinentali arriva dopo i fallimenti di altre compagnie low cost intercontinentali come l’islandese Wow Air e la danese Primera Air.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Lavoro, nei primi 10 mesi del 2020 assunzioni al -31% a causa del Covid
Calo più accentuato per quelle con contratti di lavoro a termine. Ad …
Quotazioni, approda in Borsa Vantea SMART
La società di Information Technology ha presentato domanda di ammissione alle negoziazioni …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: