Ven, 30 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Agenzia delle Entrate, quattromila assunzioni entro il 2023

Parte il turnover con nuovi concorsi e uscite per anzianità o per Quota 100

Cambio generazionale per l’Agenzia delle Entrate, che per il triennio 2021-2023 ha pianificato almeno 5.267 uscite. I motivi sono l’anzianità e Quota 100, ormai in scadenza. Le assunzioni saranno circa quattromila, e verranno effettuate tramite concorsi, alcuni dei quali già avviati.

Le new entry cominceranno ad arrivare a Febbraio: 510 tirocinanti che hanno concluso il percorso di apprendistato nel dicembre 2020. Dalla graduatoria arriveranno altri 25 funzionari. Nel corso del 2021 saranno avviate le selezioni pubbliche per 1.243 funzionari e dovrebbe essere concluso il concorso dei 175 dirigenti avviato nel 2010.

Nel valutare le assunzioni l’Agenzia guarderà alle nuove competenze tecniche, statistiche ed econometriche che l’attività richiede, perché soprattutto negli ultimi mesi a causa della pandemia è molto cambiato il lavoro interno, sono cambiati i servizi e anche i rapporti con i contribuenti, per i quali sempre di più ci si avvale della tecnologia a distanza.

Il settore che più di ogni altro avrà bisogno delle nuove competenze è quello del Fisco, nel quale bisognerà incentrarsi sulla tipologia di contribuente e sull’area economica di riferimento. Cambia l’approccio richiesto, che dovrà essere manageriale, e ai nuovi assunti verrà richiesto studiare «iniziative progettate per rafforzare la cultura della compliance e dell’accountability». Fondamentali le competenze statistiche ed econometriche all’interno del nucleo della Direzione centrale coordinamento normativo, perché si tratta del settore che lavorerà più a stretto contatto con il ministero dell’Economia.

Infine, per quanto riguarda gli ambiti considerati più strategici dell’Agenzia, uno sguardo è rivolto al mondo esterno, e l’obiettivo delle nuove reclute dovrà essere quello di confrontarsi con le istituzioni esterne, a partire dall’Università, per realizzare un sistema formativo aperto agli stimoli esterni e alle esigenze della collettività.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Deloitte, il calcio europeo ha perso quattro miliardi di ricavi
La più colpita è la Serie A Il 2020 è stato un …
Ferrari, venduta all’asta la più costosa di sempre
È un rarissimo esemplare di F40 blu dell'89 L'influencer britannico Sam Moores, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: