Ven, 26 Febbraio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Vaccini, la Svizzera non autorizza AstraZeneca perché i dati non bastano

Ma il colosso svedese avverte: “in autunno un nuovo vaccino contro le varianti”. Il Papa ha avuto la seconda dose. Nel Lazio un over 80 su tre si è già prenotato

La Svizzera non autorizza il vaccino di AstraZeneca. L’autorità locale che regolamenta l’uso dei farmaci ha dichiarato che i dati su questo farmaco anti-Covid non sono sufficienti per dare il via libera al prodotto e ha chiesto nuovi studi.

Intanto però l’università di Oxford e il colosso farmaceutico anglo-svedese hanno avviato ricerche per la produzione di una nuova versione del loro vaccino tarata in modo più specifico sulle varianti del virus e che dovrebbe essere pronta in autunno. Lo hanno annunciato Andrew Pollard, responsabile del progetto vaccinale nell’ateneo britannico, e Mene Pangalos, vicepresidente esecutivo di AstraZeneca con delega su ricerca e sviluppo.

Papa Francesco ha ricevuto la seconda dose. Come stabilito, a tre settimane dalla prima somministrazione, che risale al 13 gennaio, il Santo Padre è tornato nell’ambulatorio allestito nell’Aula Paolo VI per completare il processo di immunizzazione dal virus. 

Nel Lazio è boom di prenotazioni online degli anziani. In pratica un over 80 su tre ha già la prima e la seconda dose prenotata, conosce il luogo e la data in cui avverrà la vaccinazione. E questo a soli due giorni dall’attivazione del sistema.

In Puglia l’assessore alla Salute, Pierluigi Lopalco, fa sapere che con la carenza di dosi entro marzo si riuscirà a stento a vaccinare gli over 80. In Umbria sono state somministrate il 97,4% delle dosi finora consegnate, confermandosi così tra le prime Regioni italiane come utilizzo dei vaccini.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Boeing, sanzione dalla Faa per carenze sicurezza: 6,6 milioni di dollari
L'agenzia americana ha contestato le mancate condizioni previste in un accordo del …
Lamborghini, il piano di alternanza generazionale agevola i giovani
La casa automobilistica ha raggiunto un accordo con i sindacati: fuori un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: