Sab, 31 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Ubs, in Ue eccesso di risparmio di 363 miliardi, pari al 3,3% del Pil

È un dato che dovrebbe normalizzarsi quando ripartiranno i consumi

Secondo quanto dichiarato mediante una nota da Ubs Europe Se, la succursale italiana della banca, nel corso del 2020 i risparmi delle famiglie europee sono saliti di oltre il 3% del Pil, circa 363 miliardi di euro, risparmi che potrebbero diventare il carburante per la ripresa quando i consumi torneranno a stabilizzarsi.

Secondo i dati di Eurostat, l’Eurozona ha subito una contrazione del 6,8% mentre l’Istat ha segnalato il -8,9% per l’Italia. Il primo trimestre del 2021 è partito lentamente, a causa del trascinarsi delle limitazioni alla mobilità e dei ritardi sul piano vaccinale. Adesso grandi aspettative sono riposte nell’impatto del Recovery Fund, grazie al quale è prevista una crescita economica tra il 4,5% e il 5% nel 2021 e 2022.

«A fornire un inatteso supporto alla ripresa potrebbero essere i risparmi accantonati nei mesi scorsi – ha dichiarato Matteo Ramenghi, chief investment officer Ubs WM Italy – infatti, mentre il pil arrancava, il tasso di risparmio della zona euro, cioè la quota dei redditi che viene risparmiata, è salito a livelli senza precedenti. Se dal 1999 ad oggi è stato mediamente del 13%, nel secondo trimestre del 2020 è balzato al 24,6%, nel terzo trimestre è sceso al 17,3%, ma nel quarto trimestre dovrebbe essere aumentato nuovamente».

Man mano che la situazione si normalizzerà i tassi di risparmio scenderanno ai livelli prepandemici a beneficio appunto dei consumi. L’impatto complessivo sul Pil potrebbe sfiorare l’1%.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Ecobonus, al via i nuovi incentivi dal 2 agosto
Le prenotazioni sul sito del Mise A partire dal 2 agosto 2021 …
Covid, Sardegna e Sicilia rosse nella mappa UE
Brisbane in lockdown Sono state pubblicate oggi dall'Ecdc, il centro europeo per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: