Mar, 27 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Italia a zone: da domenica Liguria, Toscana, Abruzzo e Trento diventano arancioni

15 le Regioni gialle. Val d’Aosta e Sardegna hanno i dati da zona bianca ma bisognerà aspettare ancora

L’Italia diventa sempre meno gialla. In seguito ai dati del monitoraggio settimanale realizzato dall’ Istituto superiore della Sanità e Ministero della Salute, passano dalla zona gialla a quella arancione la Toscana, l’Abruzzo, la Provincia autonoma di Trento e la Liguria, che si aggiungono all’Umbria. Il provvedimento vale da domenica 14 febbraio.

Al momento si contano 15 Regioni gialle. Dall’11 febbraio, infatti, è passata nella fascia con minori restrizioni anche la Puglia, dopo una rettifica degli ultimi dati forniti dalla Regione. La Sicilia invece è l’unica ad essere stata “promossa” dalla fascia arancione in seguito alla diminuzione del numero dei contagi e dell’indice Rt.

Nessuna regione è finita in zona rossa, anche se non mancano le mini zone rosse a livello territoriale, decise dalle amministrazioni locali per contenere la circolazione del virus, soprattutto nelle aree a maggiore diffusione delle varianti di Covid-19, come Pescara, Chieti in Abruzzo, la provincia di Perugia e 6 comuni del ternano in base a un’ordinanza regionale della governatrice Donatella Tesei.

Ci sono poi due Regioni, Val d’Aosta e Sardegna che hanno dati da zona bianca, cioè un Rt sotto 1 e un’incidenza inferiore a 50 casi per 100 mila la settimana. Per il passaggio però devono avere questi parametri per due settimane. Al momento rimangono entrambe gialle.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/TINO ROMANO

Ti potrebbe interessare anche:

Istat, aumenta nel 2020 la povertà anche tra chi lavora
Ancora 735 mila occupati in meno rispetto al pre-Covid. Il lavoro da …
Euro 2028, Italia in lizza per la candidatura?
L'Uefa procederà all'assegnazione il prossimo autunno L'entusiasmo per la vittoria dell'Italia a …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: