Mar, 27 Luglio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Vaccini, J&J chiede autorizzazione all’Ema. AstraZeneca verso l’okay fino a 65 anni

Lo rende noto l’agenzia europea, la decisione è attesa per marzo. Per AstraZeneca manca la fumata bianca di Aifa. L’Europa presenterà una procedura accelerata per l’approvazione dei vaccini contro le varianti

Il colosso farmaceutico americano Johnson & Johnson ha presentato domanda di autorizzazione all’Agenzia europea del farmaco per il vaccino contro il coronavirus. Lo ha reso noto l’Ema: «l’Ema ha ricevuto una domanda di autorizzazione per l’immissione sul mercato di un vaccino contro il Covid-19 sviluppato da Janssen-Cilag International». Il responso è atteso per marzo.

Intanto il ministero della Salute che si è riunito questo pomeriggio con Aifa, Iss, Regioni e Agenas ha stabilito che il vaccino di AstraZeneca potrebbe essere somministrato fino ai 65 anni purché il soggetto sia in buona salute. Per procedere manca solo l’okay definitivo di Aifa.

Continuano a preoccupare le varianti. L’Europa ha annunciato la decisione di presentare una procedura accelerata per l’approvazione di vaccini adattati.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Piazza Affari, la Lombardia è la Regione con più aziende quotate su Aim Italia
In totale sono 58, il 39% del totale, per un giro d'affari …
Rcs, Miccichè si dimette dal CdA
L'uscita è dettata da motivi personali ma avviene a ridosso del consiglio …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: