Ven, 26 Febbraio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Camminare bene per vivere bene, il segreto del calzaturificio Fratelli Tomasi

In studio Massimiliano e Federico Tomasi

Il calzaturificio Fratelli Tomasi è un’azienda che nasce a Pisa nel 1986 dal know how del fondatore, Angelo Tomasi, classe 1931, che dopo una carriera nel settore ortopedico iniziata come rappresentante diventò il dirigente e, insieme ai figli, decise di rilevare un piccolo laboratorio di calzature iniziando così a produrre scarpe di moda ma comode e ortopediche, con la caratteristica di poter contenere qualunque tipologia di plantare sul mercato.

Bellezza e comodità non è solo un binomio commerciale ma anche una vera e propria filosofia aziendale, una garanzia di eccellenza che ha contribuito alla crescita esponenziale dell’azienda e alla sua affermazione sul mercato nazionale e internazionale.

Oggi, il calzaturificio Fratelli Tomasi conta 38 dipendenti con un’età media di circa 35 anni: il team si occupa della formazione interna in modo da passare il know how al proprio personale perché non sparisca. L’azienda è improntata al made in Italy al 100%, tutto è realizzato internamente, dalla modelleria alla produzione alla consegna. La completa autonomia e la flessibilità, oltre alla prontezza nell’interpretare le necessità e i desideri del mercato, sono i maggiori punti di forza del calzaturificio, caratteristiche che hanno aiutato a superare il periodo difficile legato alla pandemia, che ha colpito e stravolto tutto il settore della moda italiana.

La filosofia aziendale ruota attorno al perno che per vivere bene bisogna camminare bene. Un pensiero che è diventato non solo uno slogan ma anche un brand: camminare è vivere. L’obiettivo del calzaturificio Fratelli Tomasi è quello di far camminare bene tutte le persone che comprano i loro prodotti.

Per quanto riguarda i progetti futuri, l’azienda punta a espandersi sul territorio europeo e mondiale, obiettivo per il momento realizzato in Giappone e Stati Uniti. In Italia è già attiva una catena di negozi, sia di brand sia rivenditori autorizzati, e per il futuro la speranza è quella di aprirne altri su altri mercati mondiali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: