Ven, 26 Febbraio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Wall Street apre negativa. Wal-Mart fa -6% dopo il bilancio. Giù anche Apple e Tesla

Negli Stati uniti nuovo incremento delle richieste di sussidi a +861 mila. A gennaio calano le nuove costruzioni abitative ma balzano i permessi edilizi

Wall Street apre in ribasso. Nei primi minuti di contrattazione il Dow Jones cede più di 200 punti (-0,68%), a 31.396 punti circa, lo S&P arretra dello 09,63%, a 3.906 punti, mentre il Nasdaq cede lo 0,87% a 13.843 punti. Sempre protagonisti i timori su una brusca improvvisa impennata del tasso di inflazione Usa, complice il boom dei prezzi del petrolio, che hanno testato nuovi massimi, e il rialzo dei rendimenti dei Treasuries. I tassi decennali salgono al di sopra della soglia dell’1,31%.

Tra i titoli fa male Wal-Mart, che cede il 6% circa dopo che il colosso americano delle vendite al dettaglio ha comunicato di aver concluso il quarto trimestre del 2020 con una perdita di $2,09 miliardi, o 74 centesimi per azione, rispetto agli utili di $4,14 miliardi, o di $1,45 per azione, riportati nel quarto trimestre del 2019 (guarda qui).

Tra gli altri il focus è su Apple e Tesla, che si confermano note dolenti del Nasdaq: i titoli tra i più amati del 2020 perdono terreno e Apple estende la perdita su base settimanale a -3%, dopo la decisione della holding di Warren Buffett Berkshire Hathaway di ridurre la partecipazione detenuta nel colosso produttore di iPhone del 6,4% (leggi qui).

Dal punto di vista macro arrivano brutte notizie sul fronte lavoro. C’è stato un nuovo incremento a sorpresa delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti. Nell’ultima settimana, conclusa lo scorso 13 febbraio, il dato ha registrato un aumento, passando da 793 mila unità a +861 mila. Il consensus Bloomberg indicava invece una flessione a +733 mila unità.

Indicazioni a due velocità in arrivo dal settore immobiliare statunitense per il mese di gennaio. Le nuove costruzioni abitative hanno mostrato una brusca frenata a gennaio, mostrando una flessione mensile del 6% contro il precedente +5,8%. Sempre a gennaio i permessi edilizi sono, invece, saliti del 10,4% su base mensile contro il +4,2% della passata rilevazione.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Virus, da lunedì Molise e Basilicata passano in rosso. Marche, Lombardia e Piemonte in arancione
In Italia somministrati quattro milioni di vaccini L'Italia cambia ancora colore e …
Volkswagen, il bilancio è in rosso per il 2020: -37% di utili e -11,8% di ricavi
La casa automobilistica stima una forte ripresa quest'anno Volkswagen chiude il 2020 …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: