Lun, 12 Aprile
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Lavoro, nei primi 9 mesi del 2020 sono stati persi 470.000 posti

Il maggiore scotto lo hanno pagato le categorie più deboli: donne, giovani e stranieri. Il calo è stato trainato dai contratti a termine e lavoro autonomo

Nei primi 9 mesi del 2020 sono stati persi 470.000 posti di lavoro, -2,0% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, tornando poco sopra ai livelli del 2016. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale sul mercato del lavoro, frutto della collaborazione tra ministero del Lavoro e delle politiche sociali, IstatInps, Inail Anpal.

A subire maggiormente la crisi sono state le categorie più vulnerabili. La caduta  del tasso di occupazione è stata quasi il doppio tra le donne rispetto agli uomini (-1,3 contro -0,7 punti percentuali), più forte per gli under 35 (-1,8 punti contro -0,8 dei 35-49enni e -0,3 punti per gli over50) e per gli stranieri, per i quali il valore dell’indicatore scende al di sotto di quello degli italiani.

A trainare il calo dell’occupazione sono stati il lavoro a termine (-394 mila, -12,9% nella media dei primi tre trimestri) e il lavoro autonomo (-162 mila, -3%), mentre quello a tempo indeterminato risulta in lieve aumento (+86 mila, +0,6%). Gli andamenti peggiori si riscontrano nel settore degli alberghi e ristorazione e nei servizi domestici (a prevalenza femminile), tra gli addetti al commercio e ai servizi e tra le professioni non qualificate.

Contestualmente, sempre nei primi 9 mesi del 2020, si registra anche un deciso aumento di inattivi tra 15 e 64 anni (+621 mila). «Tutto questo – spiega il rapporto – è dovuto soprattutto alla situazione creatasi nel secondo trimestre quando le eccezionali misure restrittive di contrasto alla pandemia hanno inciso negativamente sia sull’avvio di nuovi lavori e sulla prosecuzione di quelli in scadenza sia sulla ricerca attiva del lavoro. L’allentamento di tali misure nel terzo trimestre ha portato a una riattivazione di una quota di non occupati, con l’aumento delle persone in cerca di lavoro (+202 mila), pur in presenza di un calo occupazionale ancora intenso (-622 mila)».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/ FRANCO SILVI

Ti potrebbe interessare anche:

Piano Transizione 4.0: ecco tutti gli incentivi per le pmi previsti fino al 2023
Il primo passo del Recovery Fund italiano con diversi misure dedicate al …
Fed, Powell: economia a punto di svolta ma rischi per il virus
Il presidente della Fed in un'anticipazione di intervista a Cbs In serata …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: