Lun, 02 Agosto
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Sport, il Governo taglia il ministero. Aics: “la ripresa passa anche da noi”

Il presidente dell’Associazione italiana Cultura Sport rivolge un appello al premier Draghi

Tra le novità introdotte dal Governo di Mario Draghi c’è quella dell’abolizione del ministero dello Sport. In merito all’assenza di un ministro dedicato, il presidente dell’Associazione italiana Cultura Sport Bruno Molea ha rivolto un appello al presidente del Consiglio: «il Governo non si dimentichi di quanto lo sport generi politiche sociali ed economia – ha puntualizzato – sono posti di lavoro e benessere sociale. Presidente Draghi, la ripresa passa anche da noi».

Quello che Molea si è augurato è che arrivi una delega che non sia solo di facciata perché in Italia quasi 100 mila associazioni sportive muovono oltre un miliardo di euro in volontariato, oltre 300 milioni di euro in spese commerciali e milioni di euro di risparmio di spesa sanitaria. Pertanto, lo sport non è solo benessere fisico e movimento: Sport vuol dire anche politiche sociali e punti di Pil. «Mi appello a lei presidente Draghi e alla sua sensibilità – ha concluso Molea – per evidenziarle che lo sport non sono solo Olimpiadi e medaglie, ma posti di lavoro e un aiuto concreto alla spesa sanitaria e una leva economica importantissima e necessaria al rilancio del Paese».

di: Micaela FERRARO

FOTO: AICS

Ti potrebbe interessare anche:

Green Pass, come ottenerlo senza codice
Utile per tutti coloro che non lo hanno avuto da sms o …
Cile, sciopero per la più grande miniera di rame al mondo
I lavoratori si oppongono all'ultima proposta salariale di Bhp In Cile, in …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: