Gio, 15 Aprile
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Mondadori: il Covid pesa sui ricavi, ma l’azienda vede un ritorno al dividendo

L’obiettivo è una cedola stabile. L’azienda studia acquisizioni in food e wellness

Il Covid pesa sul bilancio 2020 di Mondadori. In particolare l’azienda ha registrato ricavi netti per 744 milioni rispetto agli 884 del 2019. L’utile netto si attesta a quota 4,5 milioni, in netta diminuzione rispetto ai 28,2 precedenti.

Nonostante questi risultati la volontà è quella di tornare ad un dividendo nel 2021. «L’obiettivo per il prossimo esercizio è quello di tornare dopo tanti anni al dividendo, ma non per un ritorno fugace: l’idea è quella di un ritorno stabile», spiega Antonio Porro, amministratore delegato designato di Mondadori.

Durante le domande nella conference call sui conti del 2020 tenuta insieme all’a.d. uscente Ernesto Mauri, il management del gruppo editoriale ha specificato che già quest’anno ci sarebbero stati i presupposti finanziari per un ritorno alla cedola, con gli utili però destinati a riserva sia per rafforzare la struttura patrimoniale sia per guardare appunto alle prossime acquisizioni. «Ne ho in mente tante», aggiunge Porro, specificando che la casa editrice proseguirà in continuità a guardare al settore trade (in dimensione più all’estero che in Italia, dove le quote di mercato sono già ai limiti di legge), alla scolastica “domestica” e al digital.

Nel campo M&A, Porro ha specificato che l’attenzione nel comparto digitale è focalizzata nel food e nel wellness, cioè i settori dove Mondadori ha già una presenza importante o di leader, con un rafforzamento sui social media e una prima operazione che “potrebbe essere conclusa entro l’anno in corso“, specifica l’a.d. designato, che verrà nominato dall’assemblea del 27 aprile prossimo.

Intanto sia lui sia Mauri hanno specificato che “fino a oggi non è mai stata presa in considerazione una cessione di TV Sorrisi e canzoni a Mediaset o ad altri“.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Taranto, Invitalia sottoscrive aumento capitale di 400 mln per Ilva
Al via nuova fase di sviluppo ecosostenibile del sito di Taranto. Nasce …
Musica, all’asta una bacchetta di Rossini con base 1.500 euro
Tra i lotti all'incanto dal 19 al 21 aprile anche libri antichi, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: