Gio, 13 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Lotta al Covid, DiaSorin sigla una partnership con Lumos Diagnostics per fare il test a casa o dal medico curante

Dalla collaborazione nascerà Liaison Iq, la piattaforma che permetterà di individuare il virus entro 15 minuti 

Entro la metà del 2021 si potrà effettuare il test per il Covid-19 direttamente a casa o dal medico curante. La bella notizia arriva da DiaSorin che oggi ha annunciato la collaborazione strategica con Lumos Diagnostics, azienda specializzata nella diagnostica Point-of-Care (POC) con esperienza nello sviluppo e produzione di test POC rapidi. Questa collaborazione permetterà a DiaSorin di lanciare il LIAISON IQ, la nuova piattaforma di immunodiagnostica decentralizzata portatile in grado di connettersi al cloud. Il kit sarà completato da due test per individuare il virus: il primo prevede l’identificazione degli anticorpi IgG specifici in campioni di sangue capillare, il secondo effettuerà la diagnosi tramite tampone nasale.

Il LIAISON IQ e i suoi primi due test saranno resi disponibili nei mercati che accettano la marcatura CE entro la fine del secondo trimestre 2021 e saranno sottoposti alla Food and Drug Administration statunitense per ricevere l’Autorizzazione all’uso di emergenza. «Questa nuova piattaforma e i relativi test per il Covid-19 pensati per la decentralizzazione della diagnostica potranno rivelarsi fondamentali nella lotta contro la pandemia – ha commentato Carlo Rosa, Ceo di DiaSorin. – La collaborazione con Lumos Diagnostics conferma la nostra intenzione di cogliere questa nuova opportunità di business. Il successo della decentralizzazione della diagnostica dipenderà dalla capacità di fornire la stessa qualità di risultato oggi offerta ai laboratori, garantendo al paziente di poter scegliere dove effettuare le analisi con risultati comparabili».

L’obiettivo del progetto è quello di semplificare l’accesso ai test riducendo il tempo d’attesa degli esiti a 15 minuti. DiaSorin ha anche aggiunto di voler estendere l’utilizzo del Liaison Iq ad altre malattie infettive, come quella di Lyme o le infezioni del tratto gastro-intestinale.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/ANDREA FASANI

Ti potrebbe interessare anche:

Traffico aereo, Enav solleva la testa: l’utile netto inverte il trend e raggiunge quota 11,8 milioni
La società ha raggiunto quota 189 milioni e segna +10,2%, al di …
Superbonus, Confindustria chiede subito la proroga al 2023 ed una “necessaria semplificazione”
La sua applicazione attiverà in due anni 18,5 miliardi di spese con …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: