Dom, 11 Aprile
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Naspi, le novità introdotte dal decreto Sostegni

Viene meno il requisito dei 30 giorni di lavoro. Per ottenere l’indennità richiesti solo lo stato di disoccupazione involontaria e le 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti

Il decreto Sostegni modifica alcuni dei requisiti necessari per ottenere la Naspi. L’Inps ha spiegato tutte le novità riguardanti l’indennità di disoccupazione mensile.

Innanzitutto viene meno il vincolo dei 30 giorni di lavoro effettuati nei 12 mesi precedenti, la norma è valida per le indennità di disoccupazione concesse dal 23 marzo e fino al 31 dicembre 2021. Con la rimozione del requisito il governo mira ad ampliare la platea dei possibili beneficiari.

Attualmente, quindi, i requisiti per ottenere la Naspi sono solo due. Il primo è quello di trovarsi in uno stato di disoccupazione involontario. Il secondo è quello di avere 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

L’entità dell’indennità erogata mensilmente viene calcolata sulla base delle settimane in cui effettivamente il soggetto ha svolto l’attività lavorativa. In particolare per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni.

L’importo, invece, corrisponde al 75% della retribuzione mensile media del soggetto richiedente.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/CLAUDIO PERI

Ti potrebbe interessare anche:

Campagna vaccinale, da Mediaset via libera per sedi Roma e Cologno
Saranno disponibili 6 medici e 16 infermieri per la somministrazione Mediaset apre …
L’ex commissario Arcuri indagato per peculato nell’inchiesta mascherine
L'accusa è contenuta nel fascicolo sulle forniture di dispositivi di protezione individuale …





Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: