Gio, 13 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Fisco, tra 2019 e 2020 Tari su dello 0,8%. La più costosa è a Trapani

Le stime dello studio annuale del Servizio territoriale della Uil

Dallo studio annuale condotto dal Servizio territoriale della Uil è emerso che in 5 anni, tra il 2016 ed il 2020, la Tassa sui Rifiuti (TARI) è aumentata mediamente del 2,4%, mentre tra il 2019 e il 2020 l’aumento è dello 0,8% anche se in alcuni casi si sono registrate impennate fino al 35%. In valori assoluti, la Tari più costosa del 2020 si registra a Trapani dove si pagano 494 euro medi l’anno a famiglia. Seguono Crotone con 476 euro e Benevento con 472 euro.

Nella classifica dei rifiuti più costosi seguono Agrigento, 470 euro, Reggio Calabria, 461 euro, Cagliari, 458 euro, Salerno e Asti 455 euro, Messina 450 euro e Napoli 442 euro.

Per quanto riguarda le città meno costose invece ci sono Potenza, 133 euro l’anno a famiglia, Novara, 164 euro, Belluno, 170 euro, a Macerata 179 euro, a Brescia 184 euro, Vercelli 183 euro, Ascoli Piceno 186 euro, Pordenone 188 euro,Vibo Valentia 190 euro, Fermo 191 euro.

Ponendo l’accento sulle città metropolitane, la Tari pesa di più a Reggio Calabria dove si pagano 461 euro all’anno a famiglia. A seguire si spendono 458 euro a Cagliari; 450 euro a Messina; 442 euro a Napoli; 403 euro a Catania; 371 euro a Genova; 355 euro a Bari; 336 euro a Milano; 329 euro a Torino; 322 euro a Roma; 304 euro a Venezia; 282 euro a Palermo; 249 euro a Firenze e 228 euro a Bologna.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Ti potrebbe interessare anche:

Superbonus, Confindustria chiede subito la proroga al 2023 ed una “necessaria semplificazione”
La sua applicazione attiverà in due anni 18,5 miliardi di spese con …
Azimut, l’utile balza a 96,8 mln nel primo trimestre 2021. I ricavi crescono a 273,5 milioni
Approvata la distribuzione di un dividendo totale ordinario di un euro per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: